martedì 18 marzo 2014

Tortine nocciole e cioccolato senza latte né uova

Questa ricetta partecipa al contest 



Non pensiate che l'organizzazione della cucina sia passata in cavalleria. In realtà Viola ha fatto un discreto ripulisti. Ma siccome la decorazione dei tappi ancora è lontana, vi risparmiamo il reportage di scatole ammezzate e barattoli scompagnati. Pertanto, visto che ero un po' in crisi di astinenza da blog, ho deciso di postare questa ricetta che Viola ha portato in regalo ad una sua amica, blogger anche lei, Makbule, autrice di "The cheap and chip blog". E' sua questa foto, di certo molto migliore delle nostre.

Ingredienti

400 g di farina

un pizzico di sale

250 grammi di margarina a pezzetti

 180 grammi di zucchero bianco

  150 grammi di farina di nocciole

    120 grammi di zucchero di canna

 acqua fredda q.b.



Procedimento
Mescolate le farine con gli zuccheri. Se siete delle amanti del procedimento a fontana fate la margarina a pezzetti e mettetela nel centro del vulcanetto di farine e zuccheri e impastate Se siete grezze come me infilate prima le farine, poi gli zuccheri nel mixer, poi la margarina a cubetti e avviate; se necessario aggiustate con acqua fredda a cucchiai, finché l'impasto non raggiunge la giusta consistenza. Fate raffreddare per mezz'ora e tirate in una sfoglia con cui fodererete degli stampini da muffin. Bucherellateli e lasciateli riposare. Intanto preparate la ganache vegetale. Ah, dimenticavo! Tagliate con un coppapasta tondo dei biscotti nello stesso numero dei cups.


Ganache al cioccolato
Ingredienti
200 grammi di cioccolato fondente senza latte
200 grammi di panna vegetale

Procedimento














Fondete il cioccolato a bagnomaria, raffreddandolo aggiungendo almeno 50 grammi di cioccolato a scaglie.

Aggiungete, quando il cioccolato sarà abbastanza freddo, la panna vegetale e mescolate, finché il composto sarà omogeneo. Versatelo nei cups crudi e bucherellati fino quasi al riempimento, quindi coprite con il biscotto e infornate a forno caldo a 160°. 







Basteranno venti minuti. Qui non vale la prova stecchino, perché dentro la ganache resta morbida comunque, ed è il bello di queste tortine, croccanti fuori e morbidine dentro. Vale piuttosto la prova "occhio di lince": la doratura deve essere appena accennata, perché altrimenti questo impasto tende ad indurire un po' troppo. Ciò non deve tuttavia spaventarvi, anzi, farvi venire voglia di cimentarvi in queste deliziose tortine 100% vegetali!

14 commenti:

Letizia Cicalese ha detto...

Geniali, mi piacciono queste tortine.. ah, anche io sono grezza come te!! :D

Cecilia Testa ha detto...

Ahahah! Evviva la velocità in cucina! Ciao Letizia, un abbraccio

Hamina ha detto...

Mi sembrano buonissimi,con il cuore tenero!

Valeria Della Fina ha detto...

Devono essere una delizia per il palato :)
Un bacio :)

Paola ha detto...

Ciao Cecilia! Complimenti per il tuo blog è molto ... frizzante e utile! Mi sono unita ai tuoi followers, così non mi perderò nessuna delle tue fantastiche ricette ;)
A presto!

Paola

Seleny Luna ha detto...

*_____*....ho l'acquolina...mmm che tortine deliziose....*_*Un baciotto...

Silvia Brisigotti ha detto...

Buone!! No, non direi grezza, direi pratica!! E poi mi sembrano perfette!! Brave!!
Un bacioneeeee!!

Vivy ha detto...

Sembrano strabuone!! :D

Cecilia Testa ha detto...

Grazie Hamina, sono proprio dei duri dal cuore tenero! Un abbraccio

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Valeria, grazie! Ti abbraccio!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Paola, grazie per i complimenti, e benvenuta!

Cecilia Testa ha detto...

Grazie Seleny, un baciotto anche a te!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Silvia, beh, un po' grezza io lo sono davvero..Molto meno Viola, anche perché è più calma e soprattutto perché non è lei che pulisce la cucina, dopo... Ahahah! Un abbraccione

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Vivy, grazie! Un abbraccio!