domenica 30 marzo 2014

Ancora del riordino della dispensa e gnocchi alla romana


Vi ricordate la cena di tante persone di cui ho parlato in un post poi scomparso misteriosamente? Ebbene, il tema della cena improvvisamente cambiò, trasformandosi da cena "alla rinfusa" in "cena etnica". Poi ve ne parlerò più diffusamente. Ebbene, abbiamo dovuto cambiare anche le nostre ricette. Addio torte collaudate e vai con dolci della tradizione delle varie etnie che la nostra città ha ospitato fin dal XVII secolo. E dunque daì con i baclava armeni, con i biscotti ebraici e col dolce di semolino nordafricano.  Giustappunto. Mentre i baclava ci sono venuti bruttini ma un giulebbe di sapori ("giulebbe" è parola tipica livornese, probabilmente tratta dal Bagitto- dialetto ebraico), i biscotti ebraici mangiabili, il dolce di semolino è stata una vera delusione. Che fare dunque con i tre chili di semolino comprato per l'occasione? Non solo la festa non mi ha dato l'occasione di fare un bel ripulisti in dispensa, ma ha aggravato la mia situazione! Intollerabile!Qualche giorno dopo mi è venuta in mente una ricetta che facevo quando Viola era piccolina: gli gnocchi alla romana. Avrei voluto dirvi due parole sull'origine di questo piatto, ma neppure su internet le idee sono chiare. La grande quantità di burro utilizzata per la ricetta ne farebbe un piatto più del nord che del centro sud Italia, in effetti. Allora ho deciso di mettere da parte le diatribe storiche e postarvi la ricetta


Ingredienti

 1 litro di latte

2 rossi di uovo, 

100 grammi di burro, 
250 grammi di farina di semola, 
sale. 

noce moscata
Altro burro per condire
parmigiano grattugiato per spolverizzare

Procedimento
 Mettete sul fioco una pentola con latte, burro e sale e fate arrivare al  bollore. 

Abbassate la fiamma e di fate cadere la farina a pioggia, aiutandovi con un cucchiaio di legno, e mescolate fino a che il composto inizia a staccarsi dalle pareti della pentola. 


Togliete dal fuoco e fate raffreddare, dunque aggiungete i rossi di uovo mescolando finché non diventi un unico impasto. 
 Stendete  composto in  una teglia unta di burro dandogli lo spessore di un centimetro e fate riposare un'altra mezz'oretta. 

Tagliate con un tagliapasta rotondo dei cerchi e disponete su una pirofila precedentemente unta di burro.

Condite con qualche fiocchetto di burro e parmigiano grattugiato e infornate a 200°  per venti minuti. 

Buon appetito! (Quanto ai dolci etnici: un'amica ha fatto le foto e le aspettiamo a gloria per pubblicarle!)

29 commenti:

Silvia Brisigotti ha detto...

Ma sai che mi piacciono molto ma non li ho mai fatti??
A dire il vero ho anche della semola in casa!! Ma bene!! Immagino che delizia la vostra cena etnica!! Aspetto le fotine!!! Buona Domenica!!!

Any ha detto...

Mai fatti i gnocchi alla romana, ma il semolino mi piace quindi penso che siano proprio buoni!
Buona domenica Cecilia, a presto!

Unafettadiparadiso ha detto...

lo sai che non li ho mai provati a fare.....con il tuo passo passo riuscirò sicuramente a papparmeli tutti!Magari con un bel ragù!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Silvia, sono facilissimi e di sicura resa! Quanto alla cena etnica, spero che la nostra fotografa si metta una mano sul cuore e una sul pc e ce le invii quanto prima! Ciao carissima, un abbraccio

Cecilia Testa ha detto...

La ricetta perfetta: facili, appetitosi e "fanno comparita" (ovvero fanno figura)! Buona domenica anche a te, cara Any!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Vale, con le dosi che vi ho dato puoi provarli con mezza dozzina di condimenti! Ahahaha! I ragazzi ci hanno pasteggiato 2 volte (a crepapelle, però, soprattutto Nicco), mio marito 1 e ne sono avanzati per un altro pasto per tre persone (per ora nel surgelatore- a breve proverò se hanno retto decorosamente e ve lo farò sapere!) Ciao carissima, a presto!

Emanuela Leveratto ha detto...

Per me gli gnocchi alla romana sono uno dei piatti più buoni e goduriosi al mondo! me li faceva sempre mia mamma da piccola ^_^ ogni volta ne mangio talmente tanti ^_^

Jessica Giusti ha detto...

Io adoro gli gnocchi alla romana!!! *__* E' un piatto che ho sempre amato fin da piccola!! Buoni, buoni buoniiiiii!!!
A presto!!! ^__^

Farfy Farfuglia ha detto...

Ciao Tesora.. Sono tornata. Per prima cosa sono passata a salutarti.
Io adoro gli gnocchi alla romana e, nella mia famiglia, piacciono proprio a tutti. Di solito noi facciamo una cosa dietetica, però.. Di nostra sponte naturalmente.. Li cuociamo solo con poco burro e quando mancano circa 5 minuti sforniamo, copriamo con fette sottili di gruviera o fontina e ri inforniamo.
ù.ù ..non dimagrirò mai.
Baci!

Hamina ha detto...

Ma sai, che anch'io non li ho mai ne fatti, ne
mangiati?Ma ora con la tua ricetta... magari
al pomodoro?

Vivy ha detto...

Non sembrano tanto complicati da fare... mi sa che appena recupero il semolino mi cimenterò! grazie! :D

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Emanuela, deve essere un piatto che rievoca l'infanzia, perché anche un mia collega mi ha accolto stamani che le ho rsvegliato ricordi di quando era bambina! In effetti i sapori rievocano, basta pensare alle madeleine di Proust! Ciao cara, un abbraccio!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Jessica, ho scovato un "piatto- rimebranza"!!!! Ne sono davvero felice!!! Ciao, un abbraccio e a presto!

Cecilia Testa ha detto...

Carissima!!! Come stai? Spero la tua missione sia andata bene! Questa cosa della fontina mi pare davvero goduriosissima! La proveremo quando arriveremo a scongelare la teglia nel congelatore, sperando che gli gnocchi abbiano retto. Ciao, un abbraccio grande!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Hamina, con queste dosi ti puoi sbizzarrire con i condimenti, vedrai! Ciao, a presto

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Vivy, sono facilissimi, vedrai! Tanta resa e poca spesa, sia in termini di soldi che di tempo! Ciao, a presto!

Silvia Tine Prenna ha detto...

Che coincidenza, anch'io li ho preparati qualche giorno fa! E siccome sono ingorda, nella teglia ho aggiunto fra gnocco e gnocco una fettina di formaggio :D

Cecilia Testa ha detto...

Quel che si dice "trattarsi bene"! Ahahah! Ciao Silvia, a presto!

Betulla ha detto...

Cara Cecilia,
piacere di conoscerti..dopo luuunghe ricerche sul web sono riuscita a trovarti. Avevi lasciato un commento a un mio post, ma non trovavo il tuo blog! Bhe eccomi...mi fa molto piacere conoscerti (anzi conoscervi)! e naturalmente mi piacerebbe vedere la vostra cucina! daiiii vi aspetto!
a presto Betulla

ALESSANDRA GIACOMETTI ha detto...

Ma pensa che è una vita che voglio assaggiarli e non l'ho mai fatto!!! Devo assolutamente rimediare.... Grazie della ricetta Ceci^^ smuack

melissa bianchi ha detto...

che buoni i gnocchi alla romana, li ho mangiati una volta e mi erano piaciuti tantissimo, ma non li ho mai fatti!
mi sono aggiunta al tuo blog, se vuoi passa da me...
gustomagico.blogspot.it.
Ciao, a presto!

Farfy Farfuglia ha detto...

La missione è riuscita.. Ora sta tutto nella famiglia, elaborare certe cose soprattutto se improvvise è sempre molto difficile.
Anche io li congelo, mai successo nulla, però li tengo assolutamente sigillati in un contenitore o con la pellicola trasparente. La caffio proprio aderire al cibo, in modo che ci sia il minimo dell'aria possibile dentro la teglia. (spero di essermi spiegata!).. Fammi sapere come li avete trovati.. magari sono io l'esagerata e posso evitare il sigillamento totale! :D
Smuack!

Giorgia Speranza ha detto...

Finalmente riesco a passare dopo secoli e secoli! Io adooooroooo gli gnocchi alla romana *__* questo mi basta per seguirti moooolto voleeentieri :D
E grazie mille per essere passata da me, anni fa ormai xD

Cecilia Testa ha detto...

Ciao carissima! Purtroppo aspettavo il momento in cui avrei avuto la cucina perfetta per poterla mostrare urbi et orbi senza vergoga, ma come al solito sono in cul de sac di lavoro e lavori e la mia cucina sembra terremotata addirittura più del consueto...Speriamo di trovare tempo e modo per partecipare comunque!!! Un abbraccio

Cecilia Testa ha detto...

Ciao cara, e vedrai come piaceranno anche a Paciocchino! Un abbraccio doppio!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Melissa, corro subito da te! E benvenuta!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Giorgia, benevenuta!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Farfy, la prova congelatore è andata bene, senza aver preso precauzioni degne della Weaver- Ripley prima dell'ibernazione,, ahahaah! Quanto alle cose serie, non avevo dubbi che la missione ti sarebbe riuscita. Sei una grande donna e chi ti ha vicino è fortunato, a prescindere. Un abbraccio

ViviConVivi ha detto...

buoooooni!
se ti va passa a trovarmi: http://viviconvivi.blogspot.it/