domenica 9 febbraio 2014

W San Valentino: film da vedere o non vedere in coppia: istruzioni per l'uso

Questa di San Valentino sembra essere diventata una mia mania. Forse mi sta venendo la mentalità da direttrice di testata giornalistica femminile, ma il fatto è che veramente mi sembra doveroso valorizzare questa occasione, visto che ci sono così tante cose negative a cui pensare, di questi tempi, che è quasi colpevole trascurare qualcosa che possa rappresentare un antidoto alla depressione incombente... E' c'è forse miglior antidoto alla depressione dell'amore? Tra l'altro mi sembra ancor più doveroso operare questa "valorizzazione" dandovi indicazioni per ottenere questo risultato spendendo il meno possibile. Sempre per i due ordini di ragioni che vi cito sempre, una di ordine pratico e una di ordine "filosofico": perché di soldi in giro di questi tempi ce ne sono pochi e perché le cose che valgono davvero non si possono comprare.
Così,visto che sto pensando ad un San Valentino tutto completo, dalla cena, ai regalini, all'allestimento della casa e a quant'altro, mi scervello anche su come completare la serata (questo è un blog "familiare", dunque ci siamo capite/i!?). Vi comunico che mi stanno venendo in mente idee folli, che poi spero di avere tempo per postare. Intanto dal mio breve e limitato sondaggio  tra gli uomini una cosa che emerge tra i must "economici" (perché è ovvio che avendoci i soldi le idee ci sarebbero: due per tutte: viaggetto in capitale europea o due giorni in beauty farm!) è la visione di un bel film. Il mio film d'amore preferito in assoluto è "I ponti di Madison County", l'unico in grado di farmi piangere a fontana. La prima volta in cui l'ho visto ho pianto solo nella scena di Clint Eastwood sotto la pioggia, durante la seconda visione mi sono portata avanti col fazzoletto al naso alla visione dell'ultima scena di intimità tra lui e Meryl Streep, poi le successive sempre prima. Adesso solo per caricare il trailer ho pianto tutte le mie lacrime!
Ora, tenendo conto del fatto che esisteranno anche sulla faccia della Terra uomini così romantici che amino questo film, io però fortemente dubito che uno di questi sia capitato così vicino, ovvero in Europa, nella fattispecie Italia, nello specifico in casa vostra. E' necessario stare attenti al fatto che "L'homo medius romanticus", una volta sollecitato da situazioni per lui eccessive, non si trasformi in "Homo ironicus". E vi sfido a trovare qualcosa che sbricioli qualsiasi presupposto di buon proseguimento della serata più dell'ironia del vostro partner.
                                              

Io però non ho resistito, e vi prego, almeno voi dateci un'occhiata, giusto per entrare in tema. Non fatelo se siete in crisi matrimoniale e confidate che San Valentino sia un'occasione per rinfocolare la passione. Rischiereste di fare un disastro. Evitatelo, per favore! 


Da wikipedia prendo: 
"Si tratta della storia d'amore tra Francesca, una casalinga quarantacinquenne di origini italiane, e Robert, un fotografo cinquantaduenne. La storia viene narrata attraverso i diari della donna, lasciati in eredità ai suoi due figli, ai quali decide di raccontare il tradimento compiuto verso il loro padre, affinché la possano conoscere e comprendere intimamente. Francesca e Robert si conoscono in un momento in cui la famiglia di lei è fuori città per alcuni giorni, e tra i due si crea subito una forte alchimia: dopo il primo giorno trascorso insieme, sembra quasi che non riescano a separarsi. Nascerà presto un rapporto intensissimo che ......" ALT!!!!!!!!!!!!! Se non lo avete visto non ve lo voglio "spoilerare", come dicono i miei figli. Vi ho detto quanto basta per mettervi in guardia!
http://it.wikipedia.org/wiki/I_ponti_di_Madison_County
In caso di crisi optate piuttosto per una cosa carina e ironica, tipo "Harry ti presento Sally"

                                            

"Chicago 1977: conclusa l'università, Harry Burns e Sally Albright decidono di trasferirsi a New York per iniziare le rispettive carriere lavorative. Messi in contatto da Amanda, ragazza di lui e amica di lei, affrontano insieme il lungo viaggio in auto, durante il quale hanno modo di conoscersi attraverso numerose conversazioni. Harry sostiene la personale teoria che l'amicizia tra uomo e donna non possa esistere, poiché l'uomo desidera sempre e comunque andare a letto con la donna, suscitando la contrarietà di Sally, che rimane poi scandalizzata quando lui le rivela di trovarla attraente. Alla fine del viaggio i due si salutano, senza prevedere che si sarebbero incontrati nuovamente.
Cinque anni dopo. Harry, ora consulente politico, incontra all'aeroporto Joe, suo vecchio conoscente, che sta baciando Sally. Lui non la riconosce subito, ma il caso vuole che viaggino sullo stesso aereo. Sally ha realizzato il suo sogno di fare la giornalista e convive con Joe, mentre Harry è in procinto di sposarsi con Helen.
Ancora cinque anni dopo. I due si rincontrano casualmente in una libreria. Harry è stato lasciato dalla moglie, mentre Sally dal compagno: lui soffre per la mancanza dell'amata, e lei non patisce più di tanto Joe, sembrando addirittura rilassata. Dopo un caffè, i due iniziano a conversare. Tra le varie cose, avendo avuto approcci diversi con l'amore, i due discutono anche della possibilità che la donna finga l'orgasmo. Harry sostiene di saper riconoscere un orgasmo simulato e quindi esclude che alcuna donna possa mai aver finto con lui. Lei però gli dimostra il contrario simulandone uno mentre stanno seduti a una tavola calda, di fronte a tutti gli avventori. A poco a poco diventano amici, trascorrendo poi il capodanno assieme e ripromettendosi di trascorrere insieme anche il seguente, nel caso si fossero ritrovati ancora single.
Successivamente la migliore amica di Sally, Marie, e il migliore amico di Harry, Jess, si innamorano, mentre i due protagonisti hanno storie con altre persone. ... "Stop anti spoiler
http://it.wikipedia.org/wiki/Harry_ti_presento_Sally

Tornando a noi, e ad una situazione che immaginiamo "normale", sufficientemente soddisfacente dal punto di vista sentimental- affettivo. E torniamo al quantitativo di romanticismo detenuto dal vostro compagno di strada. E' probabile che questo sia sufficiente a farvi passare una bella serata ma non sia comunque tale da permettervi di esagerare. Non tirate troppo la corda, riflettete piuttosto sulle sue passioni e scegliete un film che, insieme all'amore, abbia contenuti che lo attirino. 
Se ama la fantascienza, una delle più belle storie d'amore è quella di Blade Runner
"Il film è ambientato in una Los Angeles distopica dell'anno 2019. La tecnologia ha permesso la creazione di esseri analoghi agli umani, detti 'replicanti', utilizzati come schiavi, dotati di capacità intellettuali e forza fisica estremamente superiori agli uomini, ma con una longevità limitata a pochi anni. Sei replicanti del modello più evoluto (tre femmine e tre maschi), capitanati da Roy Batty, sono fuggiti dalle colonie extramondo e, giunti furtivamente a Los Angeles, hanno cercato di introdursi nella fabbrica dove sono stati prodotti, la Tyrell Corporation, nella speranza di riuscire a modificare la loro imminente "data di termine". Due di loro (un maschio e una femmina) sono finiti in un campo elettrico e sono stati catturati, mentre gli altri quattro sono fuggiti. Uno di questi, Leon, è stato individuato tra i nuovi assunti alla Tyrell, ma è riuscito a scappare nuovamente sparando all'agente Holden che lo stava sottoponendo ad un test per il riconoscimento dei replicanti.
Il poliziotto Rick Deckard, già agente dell'unità speciale Blade Runner, viene forzatamente richiamato in servizio dal capitano Bryant per "ritirare" i quattro replicanti. Deckard, sempre accompagnato nei suoi spostamenti dal collega Gaff, si reca nell'ufficio del dott. Tyrell per provare il test su un replicante modello Nexus 6. Il dott. Tyrell lo invita a provare il test prima su un umano, la sua segretaria Rachael.."  Stopping antispoileraggio   http://it.wikipedia.org/wiki/Blade_Runner .

Ci sono scene davvero struggenti, e (questo vale per voi) Harrison Ford a quell'epoca era proprio un bel vedere.
Se invece è un amante del fantasy, e mettendosi sul divano per più di un'ora di fila non rinuncia a "Il signore degli anelli",  sappiate che ne "Le due torri", c'è un breve ma struggente episodio che vi riporto. In questo caso è davvero troppo complesso delinearvi una trama. O vi fidate, o lo saltate a piè pari...


Se è un amante del giallo di classe (ma se ama gli squartamenti siate chiare sul fatto che da festeggiare c'è San Valentino e non Halloween e che il rosso è quello del cuore rappresentato per convenzione e non del sangue, o peggio ancora di un organo fuori dal corpo.. niente "San Valentino rosso sangue", per capirsi.) potete proporgli il grande classico "Uccelli" di Hitchcock:


"In un negozio di animali a San Francisco s'incontrano l'avvocato Mitch Brenner e la ricca e giovane Melania Daniels, figlia dell'editore di uno fra i maggiori giornali della città.
Melania è indispettita perché, pur avendola riconosciuta, il giovanotto finge di scambiarla per la commessa e le si rivolge per informazioni su una coppia di lovebirds (pappagallini inseparabili) da donare alla sorellina Cathy per il compleanno. Melania in un primo momento sta al gioco e gli dice che il negozio non ha al momento tali pappagallini, se vuole ci sono dei canarini.
Ma presto Mitch interrompe l'amabile schermaglia e rivela il motivo del suo strano atteggiamento, rievocando la spiacevole circostanza in cui l'ha conosciuta. In tribunale era stata processata per guida in stato di ebbrezza e sfascio di vetrina. Prenderla in giro è il meritato contrappasso per una condotta spregiudicata e irresponsabile. Ne segue un battibecco in cui Melania lo apostrofa come ignorante e insolente.
A dispetto del moralismo punitivo di lui, la sofisticata figlia di papà si sente però attratta e affascinata, annota la targa della sua auto e si informa sul suo indirizzo. Per reincontrarlo acquista la coppia di pappagallini e decide di recapitargliela personalmente, recandosi prima nel suo appartamento a San Francisco e poi, non trovatolo, a Bodega Bay con la sua auto, dove Mitch trascorre i fine settimana in compagnia della madre e della sorella.
Lei però vuole fare una sorpresa a Mitch e così anziché arrivare con l'auto a casa sua, che si trova sulla sponda opposta della baia, decide di affittare un piccolo motoscafo e raggiungere così, non vista, la villetta. Attraversata la baia, entra quindi furtivamente nella casa di Mitch e lascia la gabbietta con gli uccellini, dopodiché attende nascondendosi nel motoscafo. Mitch scopre i pappagallini e si accorge della presenza di Melania, che mette in moto il fuoribordo e parte. Ma Mitch, saltato sulla sua auto, arriva prima di lei sulla sponda opposta della baia ad aspettarla. E qui mentre Melania è quasi arrivata, viene improvvisamente attaccata da un gabbiano che le ferisce la testa.
Decisa ad approfondire la relazione con Mitch, accoglie l'invito di Cathy di partecipare alla sua festa di compleanno, trattenendosi per la notte e facendosi ospitare da Annie, maestra di scuola di Cathy e vecchia fiamma del fratello.
Durante la notte un gabbiano, inspiegabilmente, sbatte sulla porta di casa e viene trovato morto dalle due donne.
Fatti inquietanti si susseguono: le galline di Lydia, la signora Brenner, si rifiutano di mangiare; durante la festa di Cathy uno stormo di gabbiani attacca i bambini; la sera stessa la casa dei Brenner viene invasa da centinaia di passeri che entrano attraverso il camino; l'indomani mattina, un agricoltore, conoscente dei Brenner, viene ritrovato nella propria casa, morto, martoriato dagli uccelli che sono arrivati a strappargli gli occhi; durante la giornata un peschereccio viene assalito dai gabbiani e una trentina di bambini vengono attaccati da una frotta di corvi mentre escono da scuola.
Gli abitanti della cittadina, per lo più increduli, tendono a minimizzare gli eventi, fino a quando non si verifica un attacco di vaste proporzioni in pieno giorno che causa numerose vittime....."
Da evitare assolutamente, dello stesso autore "Vertigo", soprattutto se gli avete tenuto nascosto qualcosina, e anche "Marnie", a meno che non siate un po' emotivamente istabili nonchè anaffettive e vogliate fargli capire qualcosa....

Se il suo genere preferito è quello storico, cosa c'è di meglio di "BraveHeart"?  
 " Nella seconda metà del XIII secolo la Scozia è oppressa dalla tirannia del sovrano inglese, Edoardo I Plantageneto. Dopo la morte del Re di Scozia, senza eredi, la regione cade nell'anarchia ed i nobili locali si azzuffano tra loro per salire sul trono. Il Plantageneto, approfittando della contesa, convoca tutti i pretendenti al trono ad una riunione con lo scopo di decidere il futuro della Scozia. I nobili scozzesi, giunti disarmati su richiesta del Plantageneto, cadono facili vittime della sua trappola e vengono tutti impiccati alle travi dell'edificio scelto per ospitare l'incontro.
Malcolm Wallace, un borghese, in attesa di notizie dall'incontro, si reca sul luogo della strage, insospettito dal fatto che nessuno sia ancora tornato dalla riunione. Qui con i due figli John e William scopre il massacro e, la sera stessa, con altri contadini del luogo, organizza un attacco contro gli inglesi alla frontiera. Nello scontro Malcolm e John verranno uccisi. Al funerale, William incontra per la prima volta Murron, che in futuro sarebbe diventata sua moglie; in quell'occasione lei dona a William un cardo, il fiore simbolo della Scozia, che conserverà per il resto della sua vita. La sera del funerale giunge il fratello di Malcolm, Argyle, che prenderà William in affidamento per crescerlo e istruirlo, insegnandogli il latino, il francese e come maneggiare la spada.
Diversi anni dopo, William fa ritorno a Lanark, ormai presidiata dagli inglesi che vi hanno costruito un fortino e decide di ricostruire la sua vecchia casa e riprendere il lavoro nella fattoria. Durante una festa di matrimonio rincontra il suo amico d'infanzia Hamish Campbell e, con grosso stupore della giovane, riconosce Murron. Durante i festeggiamenti, però, irrompono dei cavalieri inglesi, e il nobile locale interrompe i festeggiamenti reclamando lo ius primae noctis, portando con sé la neo sposa.
William e Murron, che nel frattempo si erano fidanzati, decidono quindi di sposarsi segretamente per evitare che il nobile reclami anche Murron. Un giorno però, un soldato inglese aggredisce Murron, che reagisce alla violenza e, aiutata da William che attira su di sé le guardie, si dà alla fuga, ma un soldato la fa cadere da cavallo. Arrestata, gli inglesi la conducono davanti al magistrato e comandante delle guardie locali, il quale ne decide la sorte, come monito per la popolazione, per "aver colpito un soldato di Sua Maestà". Murron viene giustiziata dal comandante in persona che la sgozza". Avrete capito che questo cambierà le sorti non solo del film, ma della Scozia.
http://it.wikipedia.org/wiki/Braveheart



Da non guardare assolutamente se si è in seconde nozze. Pur non volendo assolutamente anticiparvi la trama, qualora non lo abbiate visto, da questo film quel che si deduce è che si potrà anche amare più di una volta nella vita, ma non sarà mai più la stessa cosa. Vi verrebbe una tristezza detestabile e qualche problema logistico pensando alla gestione delle famiglie allargate nell'aldilà.

Se il vostro partner, invece, è un tipo impegnato e terzomondista, questo è il film che fa per voi, sempre che voi siate altrettanto impegnate e terzomondiste  nonchè che entrambi abbiate un certo stomaco.


Jamal Malik, un ragazzo di Mumbai cresciuto nelle baraccopoli, sta partecipando alla versione indiana del quiz televisivo Chi vuol essere milionario?. La tensione in studio è palpitante, e davanti a un pubblico incredulo il giovane sta per rispondere all'ultima e decisiva domanda, che potrebbe fargli vincere 20 milioni di rupie (poco più di 300.000 ). Prem Kumar, conduttore dello show, prende in antipatia il ragazzo (infatti poco prima della domanda da 10 milioni di rupie gli suggerisce la risposta sbagliata ma Jamal non fidandosi di lui sceglie la risposta giusta); lui stesso è di umili origini, e non si capacita di come un giovane di tale estrazione possa conoscere tutte le risposte. Prima di rispondere all'ultima domanda, Jamal viene arrestato e interrogato dalla polizia con l'accusa di frode dopo essere stato torturato tutta la notte.
La polizia gli mostra il video della sua partecipazione al quiz e gli chiede come facesse a sapere quelle cose; da quel momento, il ragazzo ripercorre le tappe della sua vita da quando era un bambino di strada: ogni risposta data corrisponde ad una fase della vita di Jamal. 

Bello e durissimo, lo sconsiglio a chi è fuori dal mondo (nel senso che non sia consapevole dell'orrore delle baraccopoli) o se il vostro lui vuole portarvi in India per le prossime ferie e voi non ci volete andare (forse perché siete  fin troppo consapevoli dell'orrore delle baraccopoli..)

Se invece volete passare una serata allegra c'è l'intramontabile "A qualcuno piace caldo", che non sto a raccontarvi perché fin troppo conosciuto.





Praticamente senza cointroindicazioni. Anzi: se vi siete spacciate per miliardarie o per qualcosa d'altro (anche foste un uomo e vi foste spacciato inizialmente per donna...) per acciuffare l'amato bene questo film vi giustifica in pieno. Approfittatene. Non ne capitano spesso, di queste occasioni, nella vita!




9 commenti:

Silvia Brisigotti ha detto...

A qualcuno piace caldo lo adoro!! Io la sera di S.Valentino il marito lo vedo tardi perchè lavora fino alle 22, ma avremmo scelto Hitchcock!!
Un bacione!!!

giuliana gg ha detto...

Sono d'accordo con te il film d'amore preferito è " I ponti di Madison County"
ciao Giuliana

Unafettadiparadiso ha detto...

Di tutti quelli elencati non hai scritto il must "Dirty Dancing" di cui praticamente conosco tutte le battute a memoria, ma anche "Scelta D'Amore" con Julia Roberts, anch'esso strappa lacrime a morire, così come "Qualcuno d'amare" con Christian Slater e Marisa Tomei, un cult anch'esso, e pianti a gogo per tutto il film. Questi sono i miei preferiti in assoluto, giuro ed ogni volta piango come una fontana mentre mio marito mi guarda torvo e mi dice "hai finito?".....ahaaaaaa (sospiro) questi uomini non capiranno mai la vera essenza dell'amore!!!!!

Tornando alle tue proposte le ho viste quasi tutte, omettendone 3 mi sembra, quella che adoro è Braveheart e Herry ti presento Sally, che adoro!

Comunque sia film o non film io festeggio sempre, fosse anche che mi chiamo Valentina :-) <3 <3 <3

Cecilia Testa ha detto...

Carissima Vale, intanto auguri in anticipo, e poi hai visto che ho messo solo film "guardabili" anche dagli uomini (eccetto i "Ponti di Madison County") proprio perchè alle mie lettrici non capiti, e proprio per San valentino, quello che succede a te. perchè magari tuo marito è quotidianamente splendido e non ti fa mai affettivamente mancare niente, ma spesso non è così, e san valentino può rappresentare un'occasione di "riabilitazione".. Ma se anche questa opportunità che diamo ai nostri uomini va sprecata, tu capisci che la voglia di passare dal clafoutis alla torta in faccia diventa irresistibile.... Dunque, perchè esporsi al rischio? Sui film sentimentali preferiti da noi donne farò un post a brevissimo, visto che mi è venuta un'altra idea... Dopo tutte queste idee i miei poveri neuroni si spengeranno definitavamente? Ciao carissima, un abbraccio doppio (uno è per il prossimo onomastico)

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Giuliana, che pianti eh? Un abbraccio

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Silvia, meglio tardi ma bendisposti che presto ma distratti! Un abbraccio forte

ALESSANDRA GIACOMETTI ha detto...

Tutti segnati! Probabilmente ci guarderemo una nuova puntata di Peppa Pig, come tutte le santissime sere, ma ormai ci siamo abituati^^ il nostro San Valentino sarà in tre, ma a noi va bene così^^ un bacio

Cecilia Testa ha detto...

Ahahah! Eh sì, ne so qualcosa: quando viene il mio nipotino (Leonardo: 2 anni) non c'è niente da fare: Peppa Pig vince su qualsiasi telegiornale, Bear Grills, Bake off o film d'essay! Un triplice abbraccio!

Zia Cocò ha detto...

un film più bello dell'altro. Complimenti per le scelte e buona visione a tutti