martedì 18 febbraio 2014

Ho deciso: faccio outing e cambio la mia vita!


Non è una scena da un film del terrore. E' la rappresentazione della mia mansarda alle 9 di una sera di un giorno di ordinaria follia.


  Senza coltelli, pistole o armi di qualsiasi tipo, per fortuna. Si parla di semplice follia creativa. Ma, a giudicare dagli esiti, follia vera e propria.  Credo che sia davvero venuto il momento di dare una svolta alla mia vita, nonché alla mia mansarda. Anzi, alla nostra mansarda, visto che è lo spazio abitato e vissuto soprattutto da Viola. Che contribuisce grandemente alla creazione di questo marasma. Ma non voglio nascondermi dietro a mia figlia. Del resto dalle mie parti si dice che "la mela non casca mai lontano dal melo". E siccome lei è la mia melina, io come "melo", in fatto di ordine, diciamocelo, lascio parecchio a desiderare. 
Per questo ho rintracciato questo libro, che mi regalò il mio babbo, il bibliofilo di famiglia, diversi anni fa. E se già vent'anni fa lui pensò ad un simile titolo, per me, forse qualche ragione ci sarà. 
E il mio disordine, ahimè, non è solo "materiale". Io ho sempre in testa un milione di progetti, per realizzare i quali non mi basterebbero un paio di vite centenarie, progetti che vanno dalla produzione su scala industriale di un attrezzo contro l'inquinamento marino (non lo sapevate eh?!), all'organizzazione di un oratorio laico per ragazzi, passando per un servizio di psicomotricità per tutti fino alla preparazione di un tipo di biscotto in grado di far sparire tutti i miei avanzi di canditi e frutta secca dalla dispensa. Un po' troppo, no?



In realtà questo libro l'ho già letto un paio di volte... con poco frutto, direte voi. Non è del tutto vero. Sull'onda di questa lettura sono nati i faldoni porta documenti, l'abitudine a tenere un'agenda e un quaderno di ricette. Tutte cose utili, ma non risolutive. Stavolta mi impegno, con voi come mie testimoni, ad imprimere un cambiamento radicale alla mia vita.

Ebbene, cosa farà per me (e, spero, anche per voi) questo libro? (O almeno, promette di farlo...)

  1. mi aiuterà a valutare la mia situazione
  2. mi aiuterà a stabilire i miei obiettivi
  3. aumenterà la mia produttività e mi diminuirà lo stress  
  4. mi farà vincere la battaglia contro le restrizioni di tempo e di spazio in modo perfettamente integrato con il mio sistema di vivere e di lavorare
Ci credete? Chi vivrà (e leggerà) vedrà!


ps.: nel milione di cose che mi riprometto di fare ora c'è anche il "Runner blogger" di Grazia. It. per il quale ho bisogno di voi! Non dimenticate di votarmi!!! 
Vi abbraccio
Cecilia


18 commenti:

Simona Cipollari ha detto...

Ciao eccomi qui a ricambiare e a ringraziarti per le tue parole!!! Ma lo sai che anche mia figlia si chiama Viola???!!!! E anche io sono sempre nel caos :-) come posso non seguirti?! Un abbraccio Simona

Un'arbanella di basilico ha detto...

Ciao Cecilia, ti ho votato, è stato facile! E se vuoi ripubblicare i tuoi snak li metterò volentieri nel raccolto, grazie e a presto

sandra pilacchi ha detto...

ce la puoi fare, ce la puoi fare!

Amelia Spalla ha detto...

ciao Cecilia, sono amelia di Marypoppins1968. io ti seguo tramite il mio account google perchè trovandomi su un portale diverso posso accedere al tuo solo tramite google. ho anche una pg fb Marypoppins1968 che però aggiorno parzialmente perchè ho dovuto aprire un gruppo chiuso a causa di una persona che mi ha indispettita parecchio. chiederò l'amicizia alla tua. Ciao

Silvia Brisigotti ha detto...

Ah ah, coraggio cara, ce la puoi fare!! E magari le perle di quel libro faranno comodo anche a me, a organizzazione non sono male ma quando sono stressata mi perdo letteralmente in un bicchiere d'acqua!!
Comunque se ti può servire, ti confesso che il mio modo più usato per mettere ordine è impilare!! Andiamo bene!!
Ciao ciao carissima!!

Sara Coniglio ha detto...

se quel libro funziona fammi sapere perchè anche io come te sono una diversamente ordinata... ma soprattutto ho mille mila progetti in testa e non so mai da cosa partire!!!

un bacio
Sara
This is Sara

ileana conti ha detto...

fai sapere anche a me l'esito, ho un marito con l'armadio più ordinato del mondo e ogni volta che apre i miei cassetti rischia lo svenimento!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Simona, lo so bene che anche la tua bambina si chiama Viola: ho letto il bellissimo post che hai scritto per il suo compleanno! Devo dire che quando i figli sono piccoli è più difficile essere organizzati ma più facile essere poetici! Loro sono così teneri ed entusiasmanti! Quando crescono invece... brrrr.! Ahahah! Speriamo davvero che questo libro mi aiuti; intanto oggi non ho avuto nemmeno tempo di leggere la seconda pagina!!! Ciao, un abbraccio!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao carissima, grazie mille del voto! Appena ho un paio di minuti mi darò da fare per il tuo raccolto, di cui condivido in pieno la filosofia. Ciao, ti abbraccio

Cecilia Testa ha detto...

Grazie Sandra, se mi darete una mano forse sì. Un abbraccio!!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Amelia, ci mancano anche i rompi...in questa vita già così complicata e trafelata!? Mi dispiace molto dell'accaduto, ma spero che qualsiasi problema venga superato a breve. Ciao, ti abbraccio (sono già tua follower, quanto prima passerò anche su fb)

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Silvietta, l'importante sarebbe intanto avere il tempo per leggerlo, quel benedetto libro! Ahahaha! In attesa di trasferirti perle di saggezza ti abbraccio!
p.s: impilare è già mooolto meglio che "ammucchiare"!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Sara, speriamo davvero che ci sia una formula magica, in questo libro!!! Ti abbraccio

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Ileana, ho una proposta, già prima di aver letto il libro: proponi a tuo marito uno scambio: i tuoi manicaretti in cambio del suo contributo nel riordino dei tuoi cassetti! Ahahah! Ciao cara, a presto!

Vivy ha detto...

Non mi parlare di disordine e dei mille progetti sparsi per casa oltre che nel mio cervello!!
Spero che questo libro ti aiuti! :D

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Vivy, speriamo davvero! Un abbraccio

astrattamente invenzioni ha detto...

Non è una scena da un film del terrore. E' la rappresentazione della mia mansarda alle 9 di una sera di un giorno di ordinaria follia.


:-D però è tutto dentro alle scatole quindi la tua mansarda è più ordinata di camera mia adesso O:-) Questo libro sembra interessante se promette tutto quello! hee anche io mille ne penso 10 ne faccio ma non è quelle idee da realizzare O_O

Cecilia Testa ha detto...

Ahahah! Abbiamo tutte molte aspettative su questo libro. Non so se ce la farà a mantenerle!! Ciao, benvenuta!