venerdì 21 febbraio 2014

Obiettivi di vita e giochi per bambini: una pentolaccia "vintage" per una buona causa e per le amiche di "Bricolage e ricette"

Lo so che potrete pensare che questa mia degli obiettivi di vita sia diventata una vera e propria mania... Ma scusatemi, ormai mi conoscete e sapete che periodicamente io cado in qualche trip... Ebbene, uno dei miei obiettivi è certamente quello di far progredire l'associazione di cui faccio parte, ovvero l'AID (Associazione Italiana Dislessia), nella mia sezione cittadina, e il Gruppo di Autoaiuto per genitori di ragazzi DSA, che ho avviato quattro anni fa. Ebbene, per progredire ci vogliono soldi, e di questi tempi non è facile trovarne. Per questo ci scervelliamo, io e le altre mamme, a scovare iniziative di autofinanziamento. L'anno scorso abbiamo pensato ad una festa di Carnevale, per la quale ci hanno aiutato anche moltissime amiche del web. In quell'occasione feci una pentolaccia, indistruttibile ma con il "tallone di Achille". Le amiche del bellissimo blog "Bricolage e Ricette" (http://bricolage-ricette.blogspot.it/) mi hanno chiesto di ripubblicarne il tutorial per partecipare al loro contest. Come non farlo? 


 

come fare una pentolaccia-forziere in meno di due ore


Per la festa di Carnevale di venerdì scorso poteva forse mancare la Pentolaccia? Girando su internet ho trovato, indicato sul sito di "Mamma felice" (http://www.mammafelice.it/2009/07/15/come-costruire-la-pignatta-o-pentolaccia/) l'indicazione per un link (http://www.fun-pinata-party-ideas.com/make-a-pinata.html) dove ho trovato una bellissima guida per la costruzione di "Pignatas"; l'unico problema è che era in inglese, e tradotto, suonava più o meno come la macchina traduttrice di Mars Attack: vi ricordate? Un esempio: "Se fare un tiro e pinata yank, rendono la botola ora." 
Quindi ho fatto come fanno i bambini e ho guardato solo le figure. Ho poi pensato che magari c'è qualcuno come me che ha perso negli anni tutto il suo inglese, e che magari ha più fretta (?) e meno materiali a disposizione di quanti non ne abbia io (Viola fa il liceo artistico, e io sono una ex decoratrice, Nicco dipinge ideogrammi orientali, mio marito si diletta con giardinaggio e falegnameria... vi immaginate cosa c'è in casa nostra?) ed ho pensato di fare questo post. Non so cosa ne penserete, ma visto che l'ho fatto, ormai lo metto.....
Materiali
scatola di cartone del supermercato
cartoncini bristol anche di recupero
carta di giornale
carta da pacchi color naturale
nastro adesivo
nastro isolante (solo se volete anche fare le rifiniture)
lapis
colori acrilici* (bastano il marrone, il nero, il bianco e l'oro)
colla vinilica
*Se avete a casa solo tempere miscelatele con la colla e acqua fino ad avere una consistenza coprente

Strumenti
taglierino
forbici per carta
forbici trinciapollo (in mancanza del taglierino)
pennellessa a setole morbide
pennellessa a setole rovinate
pennello fine



  •  Rinforzate la scatola lungo i bordi con il nastro adesivo. Se la scatola è bucata, come lo era la mia, poco male; non deve essere davvero un forziere, altrimenti i bambini non la spaccheranno mai! Però non deve neppure disintegrarsi implodendo su sé stessa al primo colpo. Dunque, serrate i ranghi!

Dopo aver fatto un modello su carta da giornale tagliate i due lati più stretti stondandoli e tagliate i lati lunghi di conseguenza (io sono andata ad occhio ma questo è un brutto vizio che mi auguro che voi non abbiate.....)

  • Grazie allo stesso modello di carta di giornale ritagliate nella carta da pacchi un pezzo per ciascun lato e attaccatelo alla scatola. Utilizzate la colla pura o poco diluita, altrimenti  la carta da pacco "sbollerà" e sarà bruttissima (e difficile da decorare)









  • Preparate il coperchio ritagliando i cartoncini e mettendoli a doppio (altrimenti non saranno abbastanza consistenti). La larghezza sarà qualche millimetro inferiore alla lunghezza del lato lungo della scatola, mentre la lunghezza andrà misurata empiricamente. Una volta stabilita la lunghezza desiderata, foderate i cartoncini con la carta da pacco. Fissate ciò che ormai è diventato il coperchio del vostro forziere con il nastro adesivo alla base della scatola
  • Incidete sotto alla scatola un buco rettangolare, che sia l'eventuale scappatoia se i bambini non dovessero essere in grado di rompere la pentolaccia. L'unico diaframma tra le caramelle e le bastonate sarà la carta da pacco. L'animatore eventualmente guiderà i piccoli colpitori, ormai stremati, alla soluzione. Del resto non si può sapere quanto sarà forte una pentolaccia finché non la si spacca....(Questo potrebbe essere un sistema per riutilizzare la pentolaccia, visto che come cominciano a cadere le caramelle, ai bambini della pentolaccia non importa più nulla (non hanno un furore distruttivo fine a sé stesso..) e la si può sfilare  dalle loro grinfiette senza danno...). 
  • Bordate quello che ormai è il vostro baule con il nastro isolante (io lo avevo nero, ma marrone lo avrei preferito...) 





  • Dipingete con una pennellessa a setole morbide il forziere stendendo un colore più chiaro e ripassate un colore qualche tono più scuro con una pennellessa a setole un po' rovinate, quando ancora il colore di base è fresco. Se avete un pennello che avete straziato con qualche vernice antipatica, questo è il momento per tirarlo fuori.









  • Con un pennello fine e due colori più scuri delle sfumature tracciate qualche linea e qualche nodo

A questo punto non vi resta che riempire il vostro forziere!

























A seconda di quanto lo riempirete sarà piuttosto pesante; per la festa Viola, che si occupava dell'animazione, non ha osato attaccarlo alla carrucola del soffitto della sala dal momento della preparazione della festa, anche perché avevo preso una corda di plastica di cui non si fidava. Dunque al momento giusto il forziere è stato issato e tenuto da Niccolò, che ha sfidato le bastonate degli agguerritissimi festanti!
Onde evitare ciò, trovate una corda possibilmente non di plastica e assicuratevi che il gancio a cui appendete il vostro forziere sia forte abbastanza da fare stare tranquilli voi e sicuri i bambini  e ... buon divertimento!!!!

18 commenti:

Vivy ha detto...

Senz'altro una bellissima iniziativa, complimenti! :)

bricolage.ricette-blog ha detto...

Che onore un post dedicato a noi! Ci sarebbe bastato il link al vostro post già pubblicato. Grazie tantissime sia per il post dedicato che per la partecipazione al nostro Contest di Carnevale.

Silvia Brisigotti ha detto...

Fantastica idea per una causa davvero nobile!! Ceci, sei un tesoro di donna!!

Stefania Coco Scalisi ha detto...

Ciao cara! Complimenti per il blog! Anche io come te ne ho uno che fa parte del circuito Grazia.it! Ti andrebbe di visitarlo e dirmi che ne pensi! Io ho iniziato a seguirti, sarebbe bello se anche tu potessi fare lo stesso. Mi trovi a lovelychitchat.com! A presto

Cecilia Testa ha detto...

Grazie Vivy! I bambini si sono divertiti moltissimo e abbiamo tirato sù, tra l'altro, qualche bel soldino! Ciao, ti abbraccio

Cecilia Testa ha detto...

Figuratevi! E' stato un piacere!

Cecilia Testa ha detto...

Grazie Silvia, sei, come al solito, troppo buona! Un abbraccio forte

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Stefania, ho fatto tutto! Iscrizione, aggiunta alle cerchie e dato voto. Avrei anche commentato il post della dichiarazione alla cameriera ma non ho trovato come fare. Se mi spieghi come inserire i commenti ritorno subito, perché la tua "situation" mi è proprio piaciuta! Ciao, a presto, da me o da te! Ah: votami anche tu, su grazia runner, mi raccomando, perch> sono ancora parecchio bassina!

silvanausa ha detto...

bellissimo il tuo blog molto creative complimenti!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao carissima, grazie dei complimenti!

ileana conti ha detto...

Ma sei bravissima! Non solo sei riuscita a farla guardando solo le figure.. Hai anche generosamente compilato le istruzioni per imbranate come me!
Questa si chiama condivisione!
dimenticavo..cosa sono i cartoncini bristol?
un abbraccio.
Brava e grazie.

MatiteePennelli MP. ha detto...

Ciao ho scoperto il tuo blog grazie a Bricolage e Ricette che ci ha regalato un gradito premio!Ho sbirciato un pò e ho trovato tanti spunti interessanti!Mi aggiungo con molto piacere ai tuoi follower!

Rachele G. ha detto...

Che brava!
p.s. ti ho votata su Grazia.it ;-)

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Ileana, se uno a tempo a disposizione le istruzioni tradotte sono da leggersi come un pezzo comico; è che il tempo manca sempre, e uno si deve arrangiare e andare oltre! Ahahah! I cartoncini bristol sono i cartoncini normali, quelli che si comprano in cartoleria a 1, 2 euro a foglio 50x80. Un abbraccio anche a te, carissima

Cecilia Testa ha detto...

Ciao carissima, benvenuta! Corro subito a conoscerti!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Rachele, grazie! Un abbraccio a te e al tuo fidanzato!

Le creazioni di Ivy ha detto...

Ciao, grazie mille per essere passata da me! Bellissimo il forziere!!! E utilissimo il tutorial!! Ti seguiró molto volentieri, il tuo blog mi piace davvero molto!!
A presto
Ivy :-D

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Ivy, benvenuta! A presto, da te o da me!