sabato 15 febbraio 2014

Un lancio senza paracadute (ma pensato da tanto)

blogger we want you

                                                           
                                              script src="http://blogger.grazia.it/images/blogger/js/badge.js?blid=0" blid="0" name="grzscript"></script>

Ebbene sì, ho deciso di partecipare. Tra le milioni di cose che mi riprometto di fare da oggi c'è anche questa. Fino ad adesso mi ero detta che si trattava di un'occasione da non sprecare ma a cui dedicare uno spazio di tempo e di "testa" che non credo di possedere, ora come ora. Che questo modesto blog avrebbe sfigurato tra gli altri partecipanti. E sapete com'è, fare brutta figura non mi è mai piaciuto... E perché, direte voi, questo cambio di rotta? Perchè un articolo mi ha fatto sentire, come dire "in comunità di intenti", con il Manifesto di Grazia.it: un articolo di Simone Sbarbati, nella rubrica "Lifestyle":

 "mentre l’Italia industriale arranca per star dietro alla concorrenza internazionale e, travolta dalla crisi, svende le sue mille storie di successi, liquefatte in mezzo a continue fusioni (la ricetta liberista per restare al passo con i tempi è un piatto unico), è dal basso che arriva la soluzione: l’italian lifestyle è rimboccarsi le maniche e usare le mani. L’italian lifestyle è riempire l’apparenza con la sostanza e la materia: legno, pelle, carta, cicatrici e imperfezioni, tecnologia e manualità, tessuti tecnici e materiali di recupero, social networks ed impegno civile sul campo.
Da casa tua al mondo, attraverso la rete. E’ così che nascono nuove case editrici, magazine indipendenti, fanzine, etichette discografiche, brand che producono, vendono e distribuiscono da un piccolo atelier di periferia, ristoranti esclusivi nel salotto di casa, temporanei luoghi d’incontro e di scambio culturale affidati a curatori altrettanto ‘a tempo’, studi creativi che per una notte diventano gallerie, orti biologici condivisi nelle periferie o sui tetti della città, librerie che resistono al supermercato globale della cultura, cittadini che preferiscono l’impegno civile a quello politico e si uniscono per (ri)dare senso ad un città o ad un quartiere. In un mondo in cui il gruppo, il partito, l’associazione, i media di massa hanno perso ogni significato, è l’individuo e la sua capacità di scelta a fare la differenza e a decretare il successo di un’idea, un prodotto, un evento. Tutti connessi gli uni agli altri attraverso la rete - che allarga i confini e amplifica il messaggio - la libertà di scelta la si pratica entrando e uscendo da mondi, visioni e progetti che puoi far tuoi al momento del bisogno, in uno stile di vita liquido come le informazioni, i desideri, le opportunità, traghettati da un nodo all’altro del tuo network di conoscenze, nessun timoniere a bordo, ma in tantissimi a remare.".
Ecco. Io avevo pensato spesso a come rendere l'idea delle enormi possibilità che dà la rete, per contenere quel senso di depressione che ci assale alla lettura dei quotidiani, all'ascolto delle cronache..Perché a volte si tende a pensare che comunque "si stava meglio prima". Non so se davvero si stava meglio prima. Certo invece è che viviamo oggi. E allora è bene starci con le scarpe e tutto in quest'oggi. Immergersi fino al collo nelle possibilità che l'oggi ci dà, per riemergere da questa magma indistinto di tristezza e luoghi comuni. Chi di voi mi conosce sa che qui dentro può trovare un po' di tutto, proprio perché la vita porta tutto: il cibo, l'arte, la bellezza, la solidarietà, l'etica. I dolcetti, i Frizzi e i Pasticci ci sono, ma sono l'occasione per cercare di fare e di dare qualcosa di più. Non so ancora cosa di più. Ma da oggi comincerò a cercarlo sistematicamente. Insieme a Grazia.It. Votatemi, se credete e volete. Io vi ringrazio già da adesso! 

19 commenti:

ileana conti ha detto...

Mamma mia, la prima parte sembra scritta da me!
È da un pò che ci penso ma mi sento insicura e "piccola".
Hai ragione su tutto e se non sono sicura del fatto che prima o poi troverò il coraggio di partecipare ho la certezza assoluta che avrai il mio voto, un voto dato dalla stima.
In bocca al lupo per quest'avventura nuova e sicuramente ricca di sorprese e bellissime soddisfazioni!
Ileana

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Ileana, grazie mille! E dai, vieni anche tu, se si corre insieme ci si fa coraggio!

Hamina ha detto...

Un imbocca al lupo anche da me.

Elena ha detto...

Ciao, ho trovato il tuo blog grazie al Garden Party organizzato da Il giardino Segreto.
Condivido in tutto le tue parole e le tue sensazioni, ti auguro con tutto il cuore che il tuo sogno si avverti e ti lascio il mio In Bocca al Lupo prima di scappare a votarti!
A presto, Elena

Cecilia Testa ha detto...

Grazie Hamina, penso che mi ci voglia...Un abbraccio

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Elena, sono corsa nel tuo blog e mi sono sbellicata! Che dire: siamo uguali! Ti ringrazio moltissimo degli auguri. Quanto al votarmi..lo sai che non so come si fa? Bisognerà che mi informi, così poi ve lo spiego! Ciao, un abbraccio dalla tua nuova, convinta follower Cecilia

Silvia Brisigotti ha detto...

E ti voterò eccome!!
Un bacione!!

Daniela ha detto...

E certo che ti voto, ma posso non votare una persona brava e simpatica come te?
Un bacio :)

Cecilia Testa ha detto...

Grazie 1000 Silvia! Appena scopro come si fa ti vengo a cercare! Un abbraccio

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Daniela grazie, sono commossa! Un abbraccio e a presto

Vivy ha detto...

Ciao!! Eccomi qui! Ho una passione per la cucina per cui il tuo blog non potrà che piacermi :D
Spero che il tuo sogno si avveri e, dato che so cosa significa avere sogni, ti voterò volentieri :) solo non ho capito dove... appana mi farai sapere lo farò! :D

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Vivy, grazie! E, lo sai, aspetto di capirlo anch'io! Ahahah!

Un'arbanella di basilico ha detto...

Anche io andrò a votarti, facci sapere! Un abbraccio

ALESSANDRA GIACOMETTI ha detto...

Buttati che è morbido! Hai fatto bene Ceci! "Tutto quello che vuoi è dall'altra parte della paura" ergo, dobbiamo buttarci altrimenti non sapremo mai se potevamo farcela! Fammi sapere dove ti devo votare^^ un bacio

Vivy ha detto...

ahahah ah ok!! :D

Enrica ha detto...

Vai Cecilia, sei una grande, ammiro la voglia di misurarsi con qualche cosa che sembra più grande di noi, per cui per me hai già vinto. Fammi sapere come e il mio voto è assicurato! In bocca al lupo!

Cecilia Testa ha detto...

Ho scoperto come potete votarmi!!!! Se cliccate sul bottone qui accanto, con scritto "Runner", vi apparirà il mio profilo. Non dovete fare altro che cliccare su "votami"; fatto questo vi appariranno i due tasti: "mi piace" e "condividi". Io sto al vostro buon cuore!!!!

Cecilia Testa ha detto...

E grazie 1000000 a tutte!

Jessica Giusti ha detto...

Ti faccio un grandissimo imbocca al lupo!!! Adesso corro a votarti, che te lo meriti!!! :)