venerdì 2 novembre 2012

Un Halloween da urlo


Un Halloween da urlo

Con questa ricetta partecipo al contest: 

http://giornisenzafretta.blogspot.it/2012/10/dolcetto-o-scherzettohappy-halloween.html


Questo Halloween non lo dimenticherò facilmente: Viola ha organizzato una festa con i suoi amici, e quindi abbiamo spadellato per due giorni ininterrottamente perché non dovesse trovarsi al momento della festa tra i fornelli (e tantomeno dovessi trovarmici io, che alla festa, ovviamente, non ero invitata!). Niccolò, che ha quattro anni meno e ambirebbe a partecipare alla feste dei grandi, ma che ovviamente non lo può fare- è stato neutralizzato con la seguente proposta organizzativa: 1) giro "dolcetto-scherzetto" nel pomeriggio 2) ristorante cinese  a cena 3) serata in mansarda a vedere un film con altri tre suoi amici. Già, ma Nicco e i suoi amici mica possono andare in giro di notte da soli, ed in più nella tormenta che si è scatenata mercoledì notte! Nel frattempo il papà dei miei figli ha avuto un attacco di gastrite e doveva necessariamente cenare con qualcosa di leggero, mentre in casa non c'erano che torte salate, wurstel, salsicce e, naturalmente, dolcetti! Così, verso le sette e mezzo, ovvero all'ora in cui gli ospiti di Viola stavano arrivando ed eravamo ancora alle prese con l'apparecchiatura (siamo sempre in ritardo con la tabella di marcia, chissà perché?) io sono andata a prendere i ragazzi in giro per la città, e, di seguito, li ho portati al ristorante, sono andata a fare la spesa, sono tornata a prenderli, ho preparato la cena antigastrite al coniuge che nel frattempo si era rinchiuso in camera, dove è rimasto barricato tutta la notte, preso tra i due fuochi dei ragazzi grandi a piano terra e dei più giovani che strillavano in mansarda. Io, visto che ormai ero ancora caricata a molla e  visto che di fatto non avevo altro posto in cui stare se non la camera di mio figlio, nel frattempo tutto preso in una sfida alla play con gli amici, ho deciso di trascorrere la notte di Halloween facendo  il cambio di stagione al guardaroba di Niccolò!
Nella concitazione di questa giornata campale ho completamente rimosso il fatto di aver preparato dei biscotti speciali, fatti con nostra pasta frolla classica e riposti in un contenitore, in attesa di trovare un momento per la decorazione. Ecco perché questo post arriva solo ora!
Ingredienti
250 grammi di farina
150 grammi di burro
100 grammi di zucchero
2 tuorli d'uovo
il succo di un limone
Il metodo di impasto è quello che preferite e la cottura è a fuoco dolce (non oltre i 160°), perché altrimenti i biscotti sagomati si scuriscono ai vertici


Questi sono i dolci, pronti con un giorno di ritardo!




Per questi ho utilizzato la pasta di zucchero.


Questi altri biscotti sono invece decorati in glassa reale (1 chiara d'uovo sbattuta e 250 grammi di zucchero a velo) colorata con una goccia di colorante.


6 commenti:

Una Fetta Di Paradiso ha detto...

Golose streghette, queste me le mangerei in un sol boccone, proprio in stile Halloween.....Ciao Cinzia e Viola..
Vale

paneamoreceliachia ha detto...

Che brava che sei stata ad organizzare tutto. Ti eleggo mamma dell'anno.
Un abbraccio.
alice

Cecilia Testa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Cecilia Testa ha detto...

Grazie Alice; in realtà mio marito mi ha proposta come peggior moglie del decennio, e mi sa che come premio mi merito più quello!
ti abbraccio anch'io
Cecilia

paneamoreceliachia ha detto...

Figurati, i mariti si sa che non capiscono mai niente, facile parlare poi quando ci si chiude in camera lasciando il mondo fuori...(magari non farglielo leggere questo commento, altrimenti potrebbe offendersi, altro difetto dei mariti è quello di essere permalosi!)
Un abbraccio
alice

Cecilia Testa ha detto...

Per questo sarebbe mio marito a meritarsi un premio: il permaloso del secolo! ahahaah!
'notte cara Alice, a presto
Cecilia