lunedì 12 novembre 2012

Torta di mele per principianti

Questa ricetta partecipa a :

http://morenaincucina.blogspot.it/2012/11/un-dolce-al-mese-sfida-di-novembre-2012.html

Torta di mele per principianti


Questa ricetta nasce da una richiesta esplicita: una torta di mele facile da fare. Mia cognata si voleva cimentare in una preparazione del genere e, affaciatasi su internet, ha trovato tantissime ricette. Ma, mi ha detto, "a me piacciono le ricette semplici, tipo: uova- zucchero- farina; tutto mescolato insieme e poi, via nel forno". E invece nella maggior parte dei casi le preparazioni sono lunghe, prevedono fasi diversificate , a volte ingredienti introvabili, a partire dalle mie....
Così ho colto la palla al balzo e ho deciso di pubblicare la mia ricetta della torta di mele, trascritta nemmeno più so da dove sul mio quadernino da me medesima trasformato in rubrica, in cui tipo scrapbook ho perfino incollato un ritaglio di fotografia di un torta di mele. E' la torta di mele che faccio da sempre, e che generalmente non mi tradisce. E poter contare su qualcosa che non ti tradisce, di questi, non è cosa da buttarsi via..

Questi sono gli ingredienti per una tortiera dal diametro di 22 centimetri e per 6 muffin



350 grammi di farina
125 grammi di zucchero * 25 per la copertura
200 ml di latte
75 grammi di burro
1 bustina di lievito
2 mele grandi

Procedimento


Impastate tutti gli ingredienti tranne le mele anche in un robot da cucina (se ce la fate mescolate prima farina- lievito-zucchero, io di solito lo faccio) e versate in una teglia (possibilmente apribile) e negli stampi da muffin. Affettare le mele e metterle nell'impasto. Mi dispiace non aver fotografato come le fette di mela vengano di fatto "piantate" nell'impasto, perché questo è uno dei passaggi strategici della preparazione. Devono infatti praticamente quasi toccare la base della tortiera. Io di solito le metto a raggiera,  ma penso che si possano anche infilare alla bell'e meglio. E' importante però lasciare almeno un centimetro di bordo per evitare che, alla sformatura, la mela si sia attaccata allo stampo e finisca col crepare il dolce.

spero che da questa foto si veda la consistenza dell'impasto
Una volta piazzate tutte le mele spolverizzare con zucchero semolato  e infornate a 170° per la prima mezz'ora e a 140° per un'altra quindicina di minuti. Per ogni dubbio vi lascio alla solita prova stecchino, mai e poi mai prima che sia trascorsa almeno mezz'ora!

Io aggiungo lo zucchero semolato perché a noi piace la crosticina che fa  in cottura, ma  si possono anche cospargere le mele con marmellata, preferibilmente di albicocche.
Questo è il risultato: è un po' rustica, ma in famiglia non siamo molto choosy..


...anzi...

i non celiaci l'hanno finita in tre, che dico, due balletti...

P.S: "choosy"- Fornero docet- significa "schizzinoso", e va molto di moda, soprattutto se attribuito ai lavoratori...


10 commenti:

silvia moraca ha detto...

Finalmente sono arrivata!
Bella la tua torta e grazie per essere passata da me. Se hai voglia di tornarci...
TI aspetto! Ho una sorpresa per te.
Buona giornata!

Ornella Cavagnaro ha detto...

Questa la provo!! Penso di potercela fare anch'io

Cecilia Testa ha detto...

Grazie mille Silvia!!! Grazie per aver pensato a noi, ne siamo onorate!
Cecilia e Viola

Twins(bi)mamma ha detto...

che buona, io la faccio diversamente ma la tua versione è da provare quello zucchero sopra mi intriga molto :P

Morena ha detto...

Ha un aspetto delizioso a dir poco!!! E le ricette semplici sono sempre ben gradite!!!
Grazie per aver partecipato alla mia sfida!
Un abbraccio!

Ennio ha detto...

Deliziosa questa torta! Da provare! :D

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Ornella! Non fare la modesta, certo che ce la fai! Magari con mele di produzione propria! Un abbraccio
Cecilia

Cecilia Testa ha detto...

Eh sì, quello zuccherino che poi si caramella e scricchiola è la parte migliore....Grazie per il commento e a presto

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Morena: non potevamo mancare al tuo appuntamento! Un abbraccio anche a te!

Cecilia Testa ha detto...

Grazie Ennio, poi facci sapere la riuscita: i feedback sono sempre graditi! A presto! Cecilia e Viola