giovedì 26 luglio 2012

Pane, panini e PaniNicco

Questa ricetta partecipa alla raccolta:


Qui cominciamo dalle origini: non da Adamo ed Eva, ma comunque da lontanuccio, ovvero dall'impasto.
Io lo faccio con la macchina del pane,e anche se, come ho già detto in un'altro post, questo scandalizzerà i puristi, la trovo una grande comodità. Però...perché c'è un però: le ricette della macchina del pane non mi fanno uscire mai gli impasti come li voglio io, ovvero belli tonici. Quindi dopo alcuni esperimenti fallimentari, ho trovato le proporzioni giuste, almeno per la mia macchina. In linea di massima ho notato che bisogna aumentare gli ingredienti secchi e aumentare un po' la quantità di lievito. Oppure, se preferite, allungare i tempi di lievitazione, opzione che io ho scelto.

Ingredienti per 10 panini 
(metto il peso in grammi perché per precisione ho pesato tutto sulla bilancia elettronica)

300 grammi di latte intero
due cucchiai di olio extra vergine di oliva
600 grammi di farina
2 cucchiai di sale
1 cucchiaio di zucchero
10 grammi di lievito

1 uovo sbattuto (se ne avete meno a disposizione, perché avete fatto una frittata o che so io, va bene anche una minor quantità)
una manciata di semi di sesamo



Mettete gli ingredienti nell'impastatrice nella sequenza in cui sono scritti, avendo cura di mettere il sale e lo zucchero ai lati opposti e il lievito sbriciolato nel mezzo.
Quando la macchina ha finito il programma "impasto" ignoratela, e lasciate che l'impasto continui a lievitare almeno un altro paio di ore.


Tagliate l'impasto in strisce più o meno uguali e tagliate queste in rettangoli.  Spalmate l'uovo sbattuto sui panini e cospargeteli di semi di sesamo. Infornate quando il forno, che comunque programmerete per i 180°, non ha ancora raggiunto la temperatura, in modo da fare ancora lievitare i panini.


Ecco fatto:


Questi invece sono gli ingredienti per il PaniNicco, intitolato al suo inventore, Niccolò, fratello di Viola e dunque mio figlio.

Ingredienti per 2 panini

2 panini al latte
2 mini hamburger
una ciotola di foglie di insalata
4 fette di speck tagliate a pezzetti
4 fette di groviera
olio, sale, pepe q.b.


Il procedimento è elementare. L'unica accortezza è quella di di tagliare gli hamburger a misura di panino, cuocerli alla griglia e condirli con sale, pepe e olio. Poi basta disporre gli ingredienti uno sull'altro e spalancare con cura la bocca, avendo l'accortezza di richiuderla ritmicamente. Ah, e ricordarsi di deglutire!




2 commenti:

Erica ha detto...

caspita grazie!!!! delle ricette precisissime, mi piacciono molto i tuoi panini (e ti credo!! eheh) ed è bellissimo che hai messo anche la ricetta per il pane, grazie!!

Cecilia ha detto...

grazie a te per l'ospitalità!
Ceci e Viola