venerdì 11 gennaio 2013

marmellata di pere, rum e cannella


Tra i regali più graditi di questo Natale c'é stata la marmellata di pere alla cannella e al rum. In effetti l'assaggio che avevo lasciato per verificare se valeva la pena metterla nei barattoli è durato lo spazio di un primo tempo di film (ed era la quantità di un barattolo, non un cucchiaino!). Facilissima, tra l'altro, perché fatta con la macchina del pane. Anche in pentola le marmellate non sono complicate, ma a me risulta molto noioso fare attenzione a che non attacchino.
Ingredienti

1 kg di pere
8 hg di zucchero
1 bicchierino da liquore colmo di rum
il succo di un limone
un cucchiaino da caffè di cannella


Qualora la vostra macchina del pane sia fatta per accogliere fino a un chilo di impasto, dividete gli ingredienti per due. Potete anche provare a fare lo stesso quantitativo in una volta, ma c'è rischio che il composto esondi, sporcando l'interno della macchina o peggio.
Sbucciare e affettare finemente le pere e inserire tutti gli ingredienti; versare da ultimo i liquidi. Azionare il programma apposito per marmellate. Siccome alla fine del ciclo la marmellata mi è sembrata ancora un po' troppo liquida, ho impostato la macchina un'altra volta. Non so però come sia la vostra mdp, e vi lascio pertanto libere/i di gestirvi la cosa autonomamente.

Se non avete la macchina per il pane il procedimento è analogo a quello per tutte le altre marmellate del mondo, ovvero si aggiungono tutti gli ingredienti e si lasciano cuocere finché la prova della goccia non segnala la fine cottura.  La cannella però deve essere aggiunta alla fine per non cambiare l'aroma, in quanto la temperatura più alta può avviare un processo chimico che non vi saprei spiegare ma che vi giuro che avviene (così mi ha detto chi ne sa più di me....).







2 commenti:

Rosa Forino ha detto...

Grazie per aver partecipato
ciao rosa

http://kreattiva.blogspot.com

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Rosa, sono contenta di essere riuscita a farlo; dal punto di vista informatico sono una vera scarpa! A presto