mercoledì 31 ottobre 2012

Panini di Halloween

Questa ricetta partecipa al contest:


Panini di Halloween



Il merito della forma particolare di questi panini non è mia,  ma di Veronica del blog "Dolci Armonie" (http://dolciarmonie.blogspot.it/2012/10/dolcetto-o-scherzettodolcetto.html), che mi ha fatto venire in mente che questa poteva essere una bella idea per i panini per la cena di Halloween. La ricetta è quella semplicissima per i panini al latte per macchina da pane, e consiste nell'infilare nella sequenza in cui sono scritti i seguenti

Ingredienti
360 ml di latte
2 cucchiai di olio evo
600 grammi di farina 00
2 cucchiai di sale
1 cucchiaio di zucchero
mezzo panetto di lievito di birra fresco
curcuma per colorare e insaporire

e selezionare il programma "impasto".

Quando la macchina vi avrà inviato il segnale rituale di spegnimento (la mia fa un rumore degno di Halloween anche quando Halloween non è) estraete l'impasto e fatene una sorta di salsiccione, che dividerete in pallette da 1 etto circa l'una. Volendo potreste farle anche in maggior numero e più piccole, però non saprei indicarvi i tempi esatti di cottura. A questo punto comincia la fase della legatura, che io ho preso un po' poco sul serio: ho usato una filza di cotone e l'ho arrotolata in su' e giù attorno alle palline, a dare la forma della zucca.


Non avevo fatto i conti con la lievitazione e con la poca robustezza della filza (che è fatta apposta per sfibrarsi nelle impunture...Sventata io che non ho riflettuto su questo punto). Dunque, vi consiglio caldamente di munirvi di uno spago da cucina e fare sulla sommità delle pallette dei bei fiocchi da sciogliere una volta ultimata la cottura. Infatti i miei panini-zucchetta sono venuti belli e buoni, ma intessuti dei fili che non sono riuscita a strappare completamente via una volta che sono stati pronti! Dunque, per evitare di fare uno scherzetto non troppo simpatico agli amici di Viola, tipo legatura della lingua o, peggio ancora, effetto capello robusto durante la masticazione, i panini se li sono sono mangiati i familiari, preavvertiti circa le conseguenze delle loro azioni masticatorie! E io li farò nuovamente con lo spago alimentare, debitamente slegato a fine cottura.
Dimenticavo: per dare un colorito aranciato alle zucche ho passato l'uovo sbattuto sulla superficie dei panini e li ho cosparsi di curcuma, una spezia compresa nel curry. Credo che anche altre spezie possano conferire una qualche colorazione, comunque molto attutita dalla brunitura dovuta alla cottura. 
Per la cottura io ho optato per 160°a forno ventilato per 25 minuti, perché il mio forno sta diventando sempre più imprevedibile. Tra l'altro la teglia che avevo messo un po' più in basso ha registrato il sacrificio del fondoschiena dei due panini che non erano entrati nella placca mediana. Dunque anche stavolta il mio elettrodomestico ha avuto la sua vittima rituale (sempre per restare in tema halloween). 


P.S: ne ho fatti una nuova mandata, e li ho legati con lo spago da cucina con un fiocco districabile. Fate comunque molta attenzione nello slegare i panini, perché la lievitazione fa sì che il pane inglobi in filo. Stavolta non ho buttato spezie e ho lasciato al forno fare tutto (con tutti gli scherzetti che mi, qualcosa da solo potrà pur farla, no!?). Ah! Dimenticavo: ho fatto lievitare i panini per circa 15 minuti a 100°.  





7 commenti:

veronica ha detto...

Ti sono venute bene mi fa piacere che la mia idea ti sia piaciuta. Baci.Veronica

Lu. C.I.A. ha detto...

Ma è un'idea geniale! AHAHAH
Voglio provare anche io... magari con delle brioches!
PS: Comunque anche se con i dovuti inconvenienti, i tuoi panini sono bellissimi!!!

Belinda ha detto...

Bella ricetta, ragazze... ma un pochino poco dolce... Intanto la inserisco come fuori concorso (mi piace troppo!) e ne parlo con la mia socia Manuela...

Ritroviamoci in Cucina ha detto...

Sono troppo carini! Un'idea originale che non avevo ancora mai visto in giro.
Grazie per avermeli fatti scoprire e per le parole carine che mi avete scritto.
Baci :o*

paneamoreceliachia ha detto...

Al di là del filo, ottimo risultato. proverò a farli con le farine senza glutine perché sono davvero belli.
Mi piace molto il tuo blog, ci aggiungiamo ai tuoi lettori.
Grazie per essere venuta da noi.
Ciao
alice

Cecilia Testa ha detto...

Grazie a tutte per i commenti; i panini che abbiamo fatto dopo, diciamo "con una corretta gestione del filo", erano buoni e facili da mangiare. Infatti i non intolleranti al glutine (sigh) se li sono sbafati in un baleno!
Grazie di nuovo a tutte
Cecilia

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Veronica, mi è piaciuta tanto che ho dovuto copiarla! Anche se non integralmente, ma la trovata della forma è geniale! Poi tu sei stata più professionale, io più pratica: c'era già il filo interdentale compreso! ahahaa! Grazie per avermela fatta postare e grazie del commento. Un abbraccio e a presto.