domenica 11 gennaio 2015

torniamo a tavola !!!!!

Salve a tutte; ci sarebbe tanto da dire, su questa assenza più che prolungata: la dedizione assoluta ad un progetto che poi è fallito, lo sconcerto e la difficoltà di reagire a quel fallimento, l'ansia esistenziale che ha assalito soprattutto me, alle prese con problemi anche piccoli, ma affastellatisi uno sull'altro nel periodo in cui mi sono lasciata risucchiare... 
In più, dopo mesi trascorsi sulla posta elettronica e sul pc, nel pieno dell'agone politico, avevo maturato anche una certa nausea per il web. Sapete, chi è abituato alla correttezza e alla cura delle relazioni fa molta fatica ad affrontare un sistema opposto.... 
Avevo pensato addirittura di abbandonare tutto, finché per caso, entrando nel blog per cercare una ricetta, ho dato un'occhiata alle statistiche.. Beh, se ancora ci sono lettrici/lettori di "Frizzi e Pasticci", un po' ogni giorno, che si affacciano su queste pagine, deve esserci ancora un blog.
Per questo credo sia il caso di rimboccarsi di nuovo le maniche, imbracciare mestoli, coltelli da cucina e forchettoni, e ripartire.
E ripartire con uno spirito nuovo, anche, come dire.."di servizio", per servire ad una nuova causa, ovvero quella di contenere questo senso di incertezza, da una parte, e di incombenza della crisi dall'altra.
In fondo la concretezza è l'unica cosa che può riscattarci dall'angoscia. E cosa c'è di più concreto del cibo? Un anonimo ha detto che "Il corpo diventa ciò che sono gli alimenti, come lo spirito diventa ciò che sono i pensieri". Ecco, adesso io voglio tornare a dedicarmi anche a ciò che diventa corpo. Spero che se ne gioverà anche il mio spirito, ancora un po' ferito...

Cena anticrisi per attenti cercatori di risparmio


        

Ingredienti per 4 persone
per la pasta:
320 grammi di pasta
300 grammi di preparato surgelato per spaghetti
200 grammi di pomodorini ciliegini
1 spicchio di aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
peperoncino, sale e olio evo q.b
prezzemolo fresco

per i merluzzetti decorati
800 grammi di merluzzi congelati di provenienza controllata
400 grammi di di pomodorini ciliegini
2 spicchi di aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
2 cucchiai di capperi in salamoia dissalati
10 aggiughe sott'olio
 sale e olio evo q.b.

Preparazione degli spaghetti.

Mettete a bollire l'acqua e a sosfriggere in una padella due cucchiai di olio evo. Appena l'olio sarà caldo ponetevi il trito di aglio e peperoncino. Appena il trito sarà sosfritto aggiungete il preparato ancora surgelato. Alzate la fiamma e fate evaporare. Quando apparirà scongelato aggiungete il vino e fate sfumare. Nel frattempo avrete messo a bollire la pasta. Avete il tempo di tagliare i pomodorini in quattro parti e tenerli da parte. Quando la pasta sarà al dente scolatela e fatela saltare nel preparato. Aggiungete i pomodorini e il prezzemolo e servite.

Preparazione dei merluzzetti 
Fare sosfriggere in una padella due cucchiai di olio evo. Appena l'olio sarà caldo ponetevi il trito di aglio e peperoncino. Appena il trito sarà sosfritto aggiungete i merluzzi ancora surgelati e lasciateli scongelare a fuoco medio- alto. Appena saranno parzialmente scongelati aggiungete il vino e lasciate sfumare. Girate molto dolcemente i pesci e, quando li giudicherete a fine cottura, aggiungete i pomodorini, i capperi e le aggiughe tagliate in pezzetti. Irrorate con un filo di olio extravergine di oliva e incoperchiate fino al momento di servire. 

Capisco che i puristi saranno sconcertati dal nostro uso di preparati. Comprendo che quando c'è il tempo di fare la spesa e di pulire, scagliare e preparare una discreta quantità di pesci e molluschi, e soprattutto quando si ha la certezza della qualità del pesce che si acquista, il prodotto fresco sia il migliore. Ma, ahimè, non sempre nella vita quotidiana questo è realizzabile. E così si finisce per rimadare alla domenica o ai giorni di festa la preparazione di piatti succulenti e a utilizzare nella qutidianità cibi precotti o peggio ricorrere alla telefonata alla rosticceria più vicina... 
Una piccola scorta di alimenti base surgelati nel vostro congelatore vi porrà al riparo da questi rischi, che a lungo andare potrebbero costarvi cari!
Per quanto riguarda la vostra sicurezza, non pensiate che non ci stia più a cuore! Per questo vi alleghiamo alcuni link, lungi dal voler fare pubblicità a qualcosa o a qualcuno...

lhttp://www.ok-salute.it/alimentazione-e-diete/10_a_surgelati-guida.shtml
http://www.ecoblog.it/post/5277/pesce-surgelato-lidl-c-ertificato-msc

Sempre per spirito di servizio, vi alleghiamo dei link che rilevano offerte e uno che offre addirittura promozioni e coupon, all'americana o quasi (io ero un'incosciente fan "pazzi per la spesa"!). Tutto ciò sempre sollecitandovi a considerare il rapporto tra qualità e prezzo, e ricordandovi, da brave pedanti, che tra la qualità è da considerare anche il rispetto dei diritti dei lavoratori impegnati nella filiera produttiva e il rispetto per l'ambiente e gli animali (un conto è mangiarli, un conto è sottoporli a sofferenze o stermini sistematici, come nel caso di alcune specie ittiche).



Anche per il vino, bianco e fresco, vi consigliamo attente ricerche sul web per valutare le offerte dei vari supermercati


Buon appetito care/i amici/che ritrovate/i !!!!

pinterest