domenica 18 gennaio 2015

Tortine e copertine


Vi ho già parlato della crisi che mi ha tenuto lontano dal blog, in questi mesi.... adesso vorrei dirvi come mi sono sentita, in questi giorni, a ritornare.

Ricordo che mi colpì molto, in un libro che lessi molto tempo fa,  un personaggio che raccontava di come la sua fidanzata superasse le sconfitte della vita (non ricordo bene, forse si trattava di provini andati male, o bocciature ad esami universitari) infilandosi a letto, con la termocoperta accesa. 
Io non amo stare a letto, e la termocoperta mi spaventa in quanto diavoleria moderna (sapete, per me è ancora un mistero lo sciacquone). Però questa immagine mi comunicò un'idea di nido, di riparo da tutto e da tutti e mi dissi che, sì, la fidanzata di quel personaggio aveva trovato un buon modo per consolarsi e riparare le ferite. Una termocoperta al posto della copertina di Linus.
Ecco, io ho trovato la mia termocoperta, o la mia copertina di Linus. Non è di lana, nè tantomeno elettrica anche se è tecnologica. Mi scalda e mi copre, pur non producendo calore e non avendo uno spazio fisico, né una consistenza. E' questo blog. Ed è solo grazie a voi.


Ma ora bando alle romanticherie: per non lasciarsi andare è opportuno lavorare, e dunque postare. Siccome però il tempo è mancato, e la macchina fotografica pure (la batteria si è scaricata sul più bello), per non perdere l'abbrivio (a Livorno si dice così per parlare della spinta iniziale..), ho deciso di ripubblicare una ricetta di Viola. Ci scuseranno le lettrici e i lettori che l'hanno già letta, ma devo trovare una strategia o rischio di avere un altro stop.. e non voglio uscire di nuovo da sotto la mia copertina- termocoperta virtuale...!





Ingredienti

400 g di farina

un pizzico di sale

250 grammi di margarina a pezzetti

 180 grammi di zucchero bianco

  150 grammi di farina di nocciole

    120 grammi di zucchero di canna

 acqua fredda q.b.



Procedimento
Mescolate le farine con gli zuccheri. Se siete delle amanti del procedimento a fontana fate la margarina a pezzetti e mettetela nel centro del vulcanetto di farine e zuccheri e impastate Se siete grezze come me infilate prima le farine, poi gli zuccheri nel mixer, poi la margarina a cubetti e avviate; se necessario aggiustate con acqua fredda a cucchiai, finché l'impasto non raggiunge la giusta consistenza. Fate raffreddare per mezz'ora e tirate in una sfoglia con cui fodererete degli stampini da muffin. Bucherellateli e lasciateli riposare. Intanto preparate la ganache vegetale. Ah, dimenticavo! Tagliate con un coppapasta tondo dei biscotti nello stesso numero dei cups.


Ganache al cioccolato
Ingredienti
200 grammi di cioccolato fondente senza latte
200 grammi di panna vegetale

Procedimento














Fondete il cioccolato a bagnomaria, raffreddandolo aggiungendo almeno 50 grammi di cioccolato a scaglie.

Aggiungete, quando il cioccolato sarà abbastanza freddo, la panna vegetale e mescolate, finché il composto sarà omogeneo. Versatelo nei cups crudi e bucherellati fino quasi al riempimento, quindi coprite con il biscotto e infornate a forno caldo a 160°. 







Basteranno venti minuti. Qui non vale la prova stecchino, perché dentro la ganache resta morbida comunque, ed è il bello di queste tortine, croccanti fuori e morbidine dentro. Vale piuttosto la prova "occhio di lince": la doratura deve essere appena accennata, perché altrimenti questo impasto tende ad indurire un po' troppo. Ciò non deve tuttavia spaventarvi, anzi, farvi venire voglia di cimentarvi in queste deliziose tortine 100% vegetali!

13 commenti:

Patalice ha detto...

appetitosissimi questi biscotti...

carmencook ha detto...

Davvero deliziosi!!
Complimenti!!!
Un caro abbraccio e buona serata
Carmen

simona gentile ha detto...

che buone!!!grazie per le spiegazioni!buona serata simona:)

Silvia Brisigotti ha detto...

Mi piacciono un sacco!! Si, è vero, il blog è un po' una copertina anche per me!! Sono contenta siate tornate!! E brava Viola che queste tortine sono una delizia!! Un bacione!!

Un'arbanella di basilico ha detto...

bentornate allora!!! un abbraccio

Cecilia Testa ha detto...

Care, care care! ma come ho fatto a stare via tutto questo tempo? Un abbraccio a tutte voi, di cuore

speedy70 ha detto...

Che delizia Cecilia, da rifare, grazie cara!!!!!

Enrica ha detto...

sembrano BUONISSIME, un abbraccio da chi come te è appena ritornata.

Hamina ha detto...

MMMmmmh che buoni!

La mia famiglia ai fornelli ha detto...

ma che golosi! Mi piacciono molto!

Seleny Luna ha detto...

Dolcissima adoro queasta ricetta sicuramente da provare..che delizie che vedono i miei occhi...^___^sono troppo felice che ci sei di nuovo!+
Un bacione grande!!!!!!!!!!!!!!

Melancolia ha detto...

sicuramente da provare, domani mi metto all'opera
grazie per la ricetta!!

Cecilia Testa ha detto...

Grazie mille a tutte, ragazze della visita e dei commenti!