domenica 15 marzo 2015

Una giornata di shopping tra food blogger


Da tanto tempo non spendevo più un euro per la casa. Un po' perché di questi tempi non è che la possibilità di spendere abbondi, un po' perché sto entrando nell'ordine di idee di vendere questa casa e la linea dei programmi tv della serie "Vendere e comprare" suggerisce di alleggerire il più possibile la casa dagli oggetti personali. In più sono terrorizzata da quello che dovrò spendere per la casa nuova, un rudere da ritirare su quasi completamente. Dando un'occhiata al capitolato sto pensando seriamente che per i mobili dovrò fare come Geppetto, e dipingerli lungo le pareti...
Però non ne potevamo davvero più, io e Viola, di apparecchiare al solito modo per ogni setting. Sperando che il fantomatico cavetto per la Nikon prima o poi ci raggiunga, dobbiamo seriamente impegnarci negli allestimenti. Anche perché lei sta diventando sempre più brava (e sempre più esigente.. ), e i suoi piattini rischiano davvero di sfigurare con le nostre misere mis- en place. Così un soleggiato sabato mattina siamo andate oltre le nostre colonne d'Ercole economiche e ci siamo recate alla Maison du Monde nella vicina provincia di Pisa. Qui abbiamo speso una sessantina di euro e preso una serie di spunti gratis, di cui avrete testimonianza nei prossimi post. 
Poi, già che c'eravamo, abbiamo guardato al Mercatone Uno, dove non è che ci sia chissà chè, ma dove a volte si può trovare qualcosa di carino. 



I posti tavola della Maison du Monde e la coppettina per minidessert. Il cestino ha un'altra origine...





 

Gli acquisti al Mercatone  Uno: 12 euro per il set da thè e 4 euro per il cestino.

Adesso mancano le tovaglie, ma Viola sta provvedendo. Speriamo che non si debba aspettare per queste quanto per il cavetto della Nikon!
Un abbraccio a tutte e buona settimana!!!!

pinterest