lunedì 30 settembre 2013

colori e ricordi...


Ciao a tutte; visto che vi è piaciuto il post "Operazione nostalgia" continuo su quella falsariga: anche questo completino risale a quell'epoca remota in cui dipingevo sulla stoffa. In realtà io ho cominciato a dipingere sui capi di abbigliamento a 15 anni. Vi sbalordirete (anche perché pensavate che a quell'epoca si potesse dipingere solo la  sanguigna o ad affresco, vero?) ma è proprio così. Mia madre aveva un'attività di vendita di abbigliamento e gli abiti dipinti andavano di gran moda, tanto che si era rivolta ad una pittrice per personalizzare alcuni capi. La pittrice, bravissima, era però talmente costosa che mia madre dovette presto rinunciare al suo contributo, non potendo ricaricare il costo del servizio sui vestiti che vendeva. Fu così che io, che mi dilettavo di disegno e pittura sia per hobby che per studio (alle magistrali il "disegno ornato"c'era, allora), provai... All'inizio era un incubo. Dopo un paio d'ore di lavoro mi sentivo distrutta, perché avevo tutti i muscoli contratti dal terrore di commettere un errore irreparabile (non c'era modo di smacchiare i deka permanent dalla stoffa.!!!!). .. Ma poi , come succede per tutte le cose, ci ho fatto l'abitudine e un business. Oltre alle commissioni di mia madre ho cominciato a dipingere per chi me lo richiedeva, prendendo poco ma abbastanza per il tempo che consumavo (il corrispondente di dieci- quindici euro l'ora, cosa spesso impensabile  per l'artigiano amatoriale di oggi), facendo ovviamente prezzi di favore alle mie amiche e agli studenti in genere e prezzi più alti per le tappezzerie (usavano anche le tende dipinte) e per gli atelier di vestiti da sposa...


Poi anche questa moda aihmè è finita. Cominciarono ad arrivare sul mercato i vestiti dipinti dall'estero da veri e propri schiavi della decorazione a prezzi stracciati e questo tipo di decorazione  cadde in disuso. Quando alcune amiche o pseudo tali cominciarono a chiedermi di dipingere qualcosa per loro senza fare parola circa un eventuale pagamento, come se non avessi altro da fare, (si riconosce chi apprezza quello che fai, e allora si pensa da soli a fare un regalo artigianale, ma non erano quelli casi del genere...) decisi che era giunto il momento di appendere i pennelli al chiodo. Ma per personalizzare i regali di bambini di parenti o amici di famiglia mi sono lasciata un piccolo armamentario.


Quando i miei figli erano ancora piccoli, facevo partecipare anche loro ai regali: qui Viola, che all'epoca aveva più o meno dieci anni, colorò la ranocchia di cartoncino dedicata al pacchetto; Niccolò, che ne aveva sei, si occupò invece dei fiorelloni. Più nostalgia di così?!


20 commenti:

misscarrie79 ha detto...

Sei bravissima... complimenti!
http://misscarrie79.blogspot.it/
https://www.facebook.com/pages/Misscarrie79-Fashion-Blog/125226864298074

Cecilia Testa ha detto...

Grazie Carrie, una cosa così, detta da un'esperta di stile come te, mi fa venire voglia di ricominciare!

Silvia Brisigotti ha detto...

Ma sono fantastici!!
Caspita ma sei veramente brava! Io da bimba mi facevo i disegni sui jeans con la pittura per stoffa in rilievo, ma non ero mica brava, però mi piacevano!!
Chissà quante altre belle cose ci farai vedere!!

simona gentile ha detto...

la rana troppo simpatica!!!!meravigliosa!bravissima!!!!!
buona serata simona

Hamina ha detto...

Ciao, ma hai fatto dei capolavori!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Silvia! Ahimè, ho avviato questa fase "Amarcord" che chissà dove mi porterà...Un abbraccio forte

Cecilia Testa ha detto...

Grazie Simona, sei troppo buona! Buona serata anche a te

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Hamina, troppo gentile! Un abbraccio e a presto!

katia biunda ha detto...

ciao grazie per la visita.. eccomi a ricambiare la cortesia tua nuova follower
http://cucinareinsiemeate2.blogspot.it/

Dyl ha detto...

Ceci ma continui vero??? Cioè non dirmi che hai definitivamente abbandonato questa passione perché vengo li a prenderti a mestolate!! Santo cielo che brava!!! Donna di mille virtù... Hai la mia ammirazione^^ un abbraccio

Dolci Incarti ha detto...

Ma che peccato non sia più di moda! Disegni benissimo e quella maglia con la ranocchia è strepitosa!
A presto
Alessandra
^_~

Jessica Giusti ha detto...

Che carina la ranocchia!! Grazie per essere passata da me, hai davvero un bel blog!! Mi sono unita anche io tra i tuoi follower :)

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Katia, benvenuta!

Cecilia Testa ha detto...

Troppo gentile, Alessandra, come sempre...Il fatto è che non ho più trovato la giusta ispirazione... Se la trovo riparto, prometto! Un abbraccio

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Alessandra, a chi lo dici! Era anche una discreta fonte di guadagno.. ma si sà, la moda è capricciosa! Speriamo nei corsi e ricorsi... Ciao, a presto!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Jessica, benvenuta tra di noi!

Sara Natale ha detto...

No davvero, sei troppo brava per non continuare a dipingere su stoffa, che bella la ranocchia e tutto il resto. Brava!!!!!!!! Un abbraccio e buon we
Sara

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Sara; in effetti è tanto che avrei voglia di ricominciare...mah; ci penserò sù...Grazie, un abbraccio e buon we anche a te

Paoletta Perlevaniglia ha detto...

Il completino ranocchioso è adorabile :)
Grazie per essere passata da me, mi sono unita ai tuoi follower e adesso mi spulcio il tuo blog ;)

Valeria Giove ha detto...

che forte il tuo blog e se ti colleghi al mio blog c'è una sorpresa per te. Il link è: http://torteperte.blogspot.com