sabato 3 dicembre 2016

bracioline vegane ai funghi


Salve a tutte/i, già da un anno faccio parte del Gas di Livorno. Cos'è un  G.A.S.? "Un Gruppo di Acquisto Solidale. Se la parola "gruppo d’acquisto" è chiara ai più, l'attributo solidale si spiega con la volontà di sostenere l’attività dei piccoli produttori marginalizzati dai canali della grande distribuzione e favorire lo sviluppo di un’economia locale slegata dalle grandi speculazioni. I G.A.S. possono avere obiettivi diversi a seconda della loro storia, ma hanno tutti in comune, oltre all’attenzione verso ciò che consumiamo, la volontà di contribuire a creare una mentalità critica nei confronti del mercato e un consumo più consapevole. In particolare, un G.A.S. si orienta in base ai seguenti princìpi: 
Scegliere piccoli produttori perché sono più facili da conoscere direttamente e offrono maggiori garanzie sulla qualità e sui processi produttivi; Scegliere prodotti locali per ridurre l’inquinamento, il consumo di energia ed il traffico per il trasporto della merce; per proteggere la biodiversità e le produzioni tipiche. La scelta di prodotti locali consente inoltre di instaurare rapporti di conoscenza diretta con i produttori, verificare il loro comportamento, ricostruire la storia di ogni prodotto. Scegliere prodotti sani, da produzioni biologiche o naturali, per la nostra salute e per quella dei lavoratori, per mangiare cibi naturali e saporiti, per salvaguardare l’ambiente.Scegliere prodotti più equi, per invertire la corsa verso il fondo nelle condizioni di lavoro, per garantire a tutti un reddito minimo accettabile, per solidarietà con i tanti “sud” del mondo. "https://gaslivorno.org/

In concreto, ogni mercoledì vado a prendermi la mia busta di verdure, che ho prenotato alla fine del mese precedente per tutto il successivo, e accolgo quello che trovo. Quindi, il cavolo è il re della nostra tavole da quando è cominciato il freddo. Cavoli di tutti i tipi e tutte le fogge. Abbiamo fatto diverse conoscenze, tra cui il cavolo cinese e il cavolo rapa, ovvero questo:


Ve lo mostro in una foto "di repertorio" perché in effetti non ho mai tempo di fotografare le cose appena le prendo e dopo sono un po' meno "fotogeniche" (e questo è un discreto inconveniente: a volte non ho tempo di cucinare tutto subito e le verdure si sciupano un po').
Ebbene, confesso che all'inizio non lo avevo riconosciuto. Era tutto spelacchiato e un po' "scorzone" e l'ho scambiato per un sedano rapa. Dunque, ho cercato su internet una ricetta per ammannirlo e l'ho preparato. A posteriori ho scoperto la verità. Ma intanto il secondo era pronto, che dico pronto, mangiato!


Ingredienti
1 cavolo rapa
200 grammi di funghi
2 spicchi d'aglio
100 grammi di farina (io ho messo quella di riso)
mezza tazza di brodo vegetale
50 ml di aceto
olio e sale q.b.


Procedimento
Pulite e affettate il cavolo a fette spesse mezzo centimetro e scottatele nell'acqua bollente in cui avrete versato sale e aceto per almeno 5 minuti. Nel frattempo pulite i funghi, affettateli e passateli qualche minuto nell'olio in cui avrete fatto saltare l'aglio. Quando saranno pronti toglieteli dalla padella e teneteli da parte. Scolate le fette di cavolo, asciugatele e passatele nella farina. Mettete altro olio nella stessa padella da cui avrete tolto l'aglio, allungate con un poco di brodo vegetale e saltatevi  le fette di cavolo. Componete il piatto e servite molto caldo.
Buon appetito solidale!


16 commenti:

Gabry B ha detto...

Mi piace questo piatto, la ricetta è interessante, (anche perchè non ho ancora visto ed assaggiato il cavolo rapa) originale e molto gustosa.
Grazie per essere passata da me, ti seguo anch'io con molto interesse, i tuoi piatti mi piacciono molto!
Buona domenica, un abbraccio ;-)

Unafettadiparadiso ha detto...

Io ho avuto modo di mangiarlo l'anno scorso e me ne sono innamorata per sapore e consistenze. Quest'anno lo prenderò nuovamente,;-)

Silvia T. Clarasó ha detto...

Me gusta mucho la combinación con el colinabo, es un plato excelente, besos!

Giulia Cimitan ha detto...

Molto interessanti i GAS, mi hanno sempre incuriosito e con l'anno nuovo mi sono riproposta di cercarne uno in zona: ti farò sapere :)
Un bacio!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao ragazze, un altro appuntamento con il cavolo rapa l'ho avuto giusto oggi, stavolta con le cipolle. Devo dire però che ci stanno meglio i funghi... quanto al g.a.s., soprattutto se uno può organizzarsi per il tour de force ai fornelli, è un'ottima risposta sia alla voglia di risparmiare che di fare qualcosa per l'ambiente e per i diritti dei lavoratori. Ciao a tutte, grazie della visita e buona settimana

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Sono ottime iniziative questi gruppi solidali!
Buon inizio di settimana.

Silvia A. ha detto...

Bella questa cosa di appartenere ai G.a s., sono iniziative che dovrebbero essere promosse maggiormente, perché se ne parla ancora poco. Fai bene a scegliere se puoi i piccoli produttori, si sostiene un'economia che altrimenti verrebbe schiacciata dai grossi supermercati. Appoggio la tua scelta. Brava!!

Un'arbanella di basilico ha detto...

Bello questo piatto adesso mi toccherà cercare anche il cavolo rapa.... bacioni ;)

The Lunch Girls ha detto...

Ottima idea quella del GUS.
La ricetta mi sembra gustosa :)

The Lunch Girls

Follow us on FB and Instagram

consuelo tognetti ha detto...

Questo è un modo molto intelligente di fare la spesa ^_* approvo! Golosissima anche la ricetta, complimenti su ogni fronte ^_*

Manu Pietro ha detto...

Una ricetta proprio interessante!!!bella l'idea del GUS.
Ciao :)

Silvia Brisigotti ha detto...

Anche io faccio parte di un gas da circa tre anni, sono contenta, mangio cose più naturali e sempre di stagione!! Il cavolo rapa però da noi non si trova, mi hai messo una curiosità pazzesca!!
Un abbraccio!

speedy70 ha detto...

Ma che bella ricettina con il cavolo rapa, grazie!!!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao ragazze, se avete bisogno di ulteriori delucidazioni circa i gruppi di acquisto a breve tornerò sull'argomento. Ciao a tutte e buona festa!

Linda Menozzi ha detto...

davvero interessante questa ricetta!

Federica R ha detto...

che bel piatto, già bello da vedere figuriamoci da gustare *.* poi io amo i funghi e avendo una mamma che ogni tanto fa la vegana, poi la vegetariana poi l'onnivora e di nuovo così all'infinito, non posso che annotarmi questa ricetta che sicuramente soddisferà entrambe *.*