domenica 5 maggio 2013


Per la serie: non si butta via niente: pops di recupero alla crema al burro

Quando penso al concetto di recupero associato al cibo mi viene in mente un pezzo di Brignano, in cui racconta del riso "svuotafrigo" della madre.. e non posso evitarmi, oltre alle risate, dei brividi sulla schiena....




Ahahah! A parte che la storia dell'infanzia di Brignano è un po' anche la mia (anche mia madre era una pulitrice compulsiva) il rischio che per non buttar qualcosa si finisca con il produrre emerite schifezze l'ho corso anch'io (anzi, l'ho proprio realizzato!), con delle polpette di lesso il cui solo pensiero mi agita lo stomaco a distanza di anni...
Embè, dierete voi, ma questo post lo hai fatto per schifarci o per darci un messaggio ecologioco-economico e una ricetta carina? La seconda, ovviamente, ma la premessa mi pareva d'obbligo!
Dunque, dicevamo
Ingredienti
le calotte di 16 muffin piccoli, sia alla vaniglia che al cacao
350 grammi di crema al burro al cioccolato
100 grammi di torta cotta sbriciolata (possono anche essere biscotti, o altre calotte di cupcacke)

Procedimento
Fate la crema al burro; copio qui la mia ricetta, che integro con il cioccolato:

Ricetta della crema al burro

Ingredienti

  • 100 grammi di burro freschissimo
  • 100 grammi di zucchero a velo
  • 150 grammi di crema spalmabile al cacao (noi usiamo quella del commercio equo e solidale)
  • 2 cucchiani di latte  da unire al composto solo al bisogno

Procedimento

  • Montare il burro (dopo averlo passato per 30 secondi al microonde) con lo sbattitore elettrico
  •  Amalgamare lo zucchero a velo passato al setaccio 
  • Unire la crema al cacao
  • Unire il latte (eventualmente)

Mettete in frigo la crema al burro e intanto sbriciolate la torta o cos'altro avrete deciso di sbriciolare in una scodella.

Dopo circa mezz'ora di frigo la crema è pronta per essere spalmata in uno strato generoso tra le calottine  e su tutta la superficie.



Mettete in frigo un'altra mezz'ora e dedicatevi a qualcos'altro, che so io, magari proprio alla pulizia della casa, come faceva la mamma di Brignano, perché non si sa mai, dovesse arrivare qualcuno...


Rotolate i pops tra le briciole e rimettete in frigo, perché sono da servire freddi.


A proposito dell'arrivo di qualcuno... anch'io ho preso dalla mia mamma una certa mania per la pulizia, ma non quella dell'ordine; dunque, quando viene qualcuno, sebbene la casa sia sempre abbastanza pulita, una punta di vergogna la provo sempre...

Ps: prossimamente  proseguirò questo outing mostrando le foto della cucina devastata dai nostri pasticci...

6 commenti:

In the mood for pies ha detto...

Bella idea !! passa da me c'è una cosina per te

brownasi ha detto...

CARINI..E POI OTTIMA IDEA LA CREMA AL BURRO...da provare..ciao ciao

Zonzo Lando ha detto...

Ti meriteresti un premio solo per questo riciclo, bravissima due volte! Un bacione

Cecilia Testa ha detto...

Grazie 1000!

Cecilia Testa ha detto...

Certo che se li mettevamo su un bastoncino, allora sì che sarebbero stati pops... Grazie per passaggio e commento! A presto

Cecilia Testa ha detto...

Grazie carissimi! A presto!