mercoledì 29 maggio 2013

antipasto giapp-light


Continua la mia esperienza con la dieta proteica. Avrei anche altre perplessità, oltre a quelle che ho esternato negli altri post ...
E' vero che piuttosto che una dieta andrebbe intrapreso un diverso stile di vita basato sulla sostenibilità, e dunque non si può pensare di poter mangiare alcuni cibi "illimitatamente" perché, anche in virtù della crisi in cui viviamo, il senso del limite deve essere ben presente in tutti noi in qualsiasi momento. Trovo anche che i preparati farmaceutici che limitano l'assimilazione delle calorie siano una sorta di "schiaffo alla miseria", in un mondo che non riesce a sfamare tutti; la quantità di cibo dovrebbe piuttosto lasciare spazio alla qualità di quello che si mangia,  qualità che preveda il costo di una produzione sana e equa rispetto alla terra e ai suoi lavoratori. Ma trovo che alcuni eccessi vadano evitati: in un corso di comunicazione ecologica che ho fatto qualche tempo fa un conferenziere ci disse che il sovrappeso è già un'indicazione  chiara dell' insostenibilità ambientale della persona, una specie di patente di individuo irrispettoso dell'ambiente.. Ricordo che mi venne spontaneo tirare  in dentro la pancia, per camuffare il mio antiecologismo distruttivo.... 
In realtà si mangia troppo perché siamo ormai disconnessi rispetto alle reali necessità energetiche del nostro corpo, perché si ha poco tempo per fare movimento e spesso perché il cibo compensa altre mancanze... La mia, al momento, la mancanza che mi ha portato ad accumulare una pancetta insidiosa e insopportabile (oltre a ricollocare le mie solite riserve nei posti critici, come mi succede dall'adolescenza) è quella della sigaretta. Il mio ciuccio avvelenato. La mia passione da trent'anni a questa parte. E' stato un distacco doloroso, e il frigo è stato un ottimo appoggio. Ecco perché adesso devo rimediare, prima che i miei adipociti* raddoppino a mia insaputa, condannandomi ad un futuro sferico. 

Ingredienti
200 grammi di fiocchi di latte
1 cucchiaino di maionese light
100 grammi di yogurt al naturale al 1,5% di grassi 
sale q.b. (meno ne mettete e meglio è)
3 bastoncini di surimi
erba cipollina

Procedimento
Aprite i bastoncino di surimi, e tagliate da questo un rettangolo di circa 6 centimetri per 8 e una serie di striscioline. Amalgamate i fiocchi di latte con la maionese e lo yogurt magro (volendo si trova anche completamente senza grassi, ma la preparazione viene una brodazza; il gioco non vale la candela), aggiustando di sale; non sbattete il composto troppo vigorosamente o vi diventerà troppo liquido. Versate il composto di fiocchi di latte sul rettangolo di surimi e decorate con le striscioline di surimi e l'erba cipollina.


*Lo sostiene il signor Dukan, nel libro dell'omonima dieta.

4 commenti:

paneamoreceliachia ha detto...

una cosa è certa, la dieta iperproteica dà risultati molto veloci, però a discolpa di Dukan devo dire ce lui parla anche di esercizio fisico da abbinare al regime dietetico. In assoluto credo anche io che variare sia meglio e più sostenibile ma per dare una sferzata al fisico e accellerare il metabolismo, una dieta iperproteica, limitata nel tempo non può fare troppo male, insomma meglio delle sigarette! Quindi tieni duro, tra un pò le adiposità saranno un miraggio!!!
alice

Cecilia Testa ha detto...

Grazie del sostegno, ne ho bisogno! Per ora il miraggio è il punto vita, ma ho fiducia (abbastanza, diciamo..). Ciao, a presto

Paola Bacci ha detto...

Delizioso e invitante!!! Complimenti!!! Buona serata

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Paola, grazie per la visita e per i complimenti. A presto