sabato 23 novembre 2013

Un regalo natalizio tra scrapbooking e web passando attraverso le buone maniere ( e non sopra alle...)

Ciao a tutte: finalmente la fibra è stata allacciata! Per festeggiare il ristabilito contatto ecco un post forse un po' lungo... Se non avete tempo e volete andare al sodo, andate in fondo al post, e troverete l'idea. Qui cominciano invece le riflessioni: fare dei regalini natalizi agli amici è un piacere cui non è giusto rinunciare. Al di là delle varie considerazioni sul consumismo, sulla crisi, sul problema ecologico. E' vero che le case sono strapiene e che tutti hanno tutto.
                                                
                                                           http://www.google.it/imgres?imgurl=http://orashiatsu.altervista.org/wp-

 Ma il regalo è una manifestazione fisica e tangibile di un affetto che non sempre si ha tempo, modo e possibilità di esprimere durante l'anno. Io poi che sono parca di abbracci e di discorsi affettuosi, sono quasi sempre in debito con le amiche.....Però, diciamocelo, anche i regali possono rappresentare un problema. E non solo economico: oggi voglio fare finta che la crisi non ci sia, tanto so che tutte voi avete sale in zucca e non regalerete diamanti a piene mani, rovinandovi economicamente. Sono un problema perché anche il regalo, presente, cadeau che si voglia, risponde ad un'etichetta precisa. Vi stupirete a sentire una come me parlare di etichetta... Ed è vero che suona strano. Ma laddove ci sia un rischio di offendere la sensibilità di qualcuno, e non sia mai che questo qualcuno sia addirittura uno/a dei/delle mie amichi/che, vale la pena tirar fuori l'etichetta, il galateo, o, se vogliamo, un surplus di buonsenso. Per questo, io che sono abbastanza una capra, in fatto di galateo, e non so ancora dove caspita vada la forchetta del pesce e il bicchiere da spumante nelle apparecchiature ufficiali, ho "brevettato" nel corso della mia vita questa serie di disposizioni:

  1. Se sono amici da lunga data o addirittura parenti si è ormai regalato loro di tutto. Segniamoci i regali fatti per evitare di fare più volte il solito regalo (vi ricordate il completo da scrivania che vola ne "L'attimo fuggente"?)
  2. Se sono amici "freschi" manteniamo qualche sano timore che un presente troppo personale possa risultare poco gradito, o addirittura offensivo...evitiamo le mutandine con la coda per lei e gli slip con la pila davanti per lui (a meno che non si voglia imprimere una spinta di altro tipo rispetto al rapporto di amicizia...)
  3. I regali gastronomici sono sempre una bella risposta, ma a volte il tempo di confezionare almeno tre barattolini per ciascun amico/a di marmellata e un pacchettino di biscotti (noi saremo esagerate, ma un minimo di cose una confezione regalo ce le deve pure avere, no?) proprio non c'è..E vero che gli amici non si misurano in grammi, ma cerchiamo di non esagerare....
  4. Quando si tratta di amici di un medesimo gruppo, i regali dovrebbe essere abbastanza omogenei per valore, soprattutto se sono da consegnare nel corso di un'occasione, come una cena o un brunch. Vi immaginate che imbarazzo se a due vostre amiche fate scartare a una un accendino di Cartier e all'altra uno della bic? 
  5. Potrebbe essere un'idea fare a tutti il medesimo regalo, e a volte tra colleghi si fa così. Però  è parecchio spersonalizzante...io l'ho fatto spesso, anzi, quasi sempre, perché a scuola siamo tante ed è difficile fare a ciascuna un regalo che risponda a tutti questi criteri. Ma, potendo scegliere.... 
  6. Il regalo migliore dovrebbe essere "tarato" sulle passioni della persona a cui si dà e non su quelle di chi lo compra o lo fa....
  7. I regali "a tema", collegati ad una festa o ad un'occasione, sono interessanti, ma devono anche corrispondere ai requisiti sopra elencati. Ce la possiamo fare? In caso contrario è forse meglio desistere.
Ecco come ho risposto a questi requisiti due anni fa, nel corso di una festa in cui gli ospiti erano gli amici che avevano condiviso con me l'avventura di una rivista on line:
Si tratta di una scatola di cioccolatini (il regalo più banale che esista) comprati (per giunta...) ma prima assaggiati e ovviamente giudicati buonissimi (non c'è niente che giustifichi la scarsa qualità, soprattutto quando si parla di alimenti e ancor di più se si parli di regali). Sulla scatola, però, ho fatto una decorazione personalizzata sul tipo "Scrapbooking", partendo da carte speciali e prendendo tutto quanto gli amici e le amiche avessero pubblicato sia sulla rivista, sia sul loro profilo fb.
Ho messo anche le foto che loro stessi avevano pubblicato e utilizzato il testo dei loro articoli come elemento decorativo.


Ho studiato la posizione dei singoli inserti di carta, ovviamente, come si fa con qualsiasi lavoro del genere, e ripreso anche le foto degli articoli da loro pubblicati.



Per gli amici architetto e ingegnere  ho inserito anche una carta a tema.
Ho cercato di coordinare i colori e le consistenze delle carte alle immagini personali.
Ho utilizzato anche i caratteri di settimanali e quotidiani per le scritte.
Spero di avervi dato un'idea utile per i vostri regali, visto che Natale arriva sempre prima di quanto non ci si immagini....
E lasciatemi dire che è un vero piacere essere di nuovo con voi!


12 commenti:

Silvia Brisigotti ha detto...

Bellissima idea Cecilia, sicuramente è un regalo che porta con sè anche l'apprezzamento per il lavoro fatto dal gruppo, ed è bellissimo averlo "ritagliato" su ciascuno!!
E' quasi quasi da lacrimuccia!!
Un bacione e bentornate!!

Tiziana Pitichella ha detto...

Ma che idee carine complimenti

monica ha detto...

Che bella idea Cecilia....io so già cosa regalare (più o meno) ma mi hai dato un bel suggerimento per la confezione!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Silvia, infatti uno dei destinatari si è perfino commosso! grazie per il bentornato: ero allo stremo, in astinenza da web!!!

Cecilia Testa ha detto...

Grazie Tiziana!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Monica, se sai già cosa regalare dammi tu dei consigli: questo è un regalo fatto due anni fa, e quest'anno "il ciabattino va con le scarpe rotte"ovvero non ho ancora scovato cosa fare ad alcuni amici... Ciao, un abbraccio!

ALESSANDRA GIACOMETTI ha detto...

Eccoti qua! Ti ho pensata sai??? Non devi sparire così!! XD a parte Questo... Sei un genio!!! Bellissima idea e stupendo post! Un abbraccio

emanuela cisbaglia ha detto...

Ottima idea e realizzazione riuscitissima. Bravissima!!! Emanuela

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Alessandra! E come siamo carine in questa nuova foto! Quanto allo sparire: non parlarmene, ero fuori di me!!! Un abbraccio anche a te, uno a Paciocchino e una carezza a Micetto

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Emanuela, grazie dei complimenti!

Seleny Luna ha detto...

molto interessanti questi consigli sui regali...e carinissima l'dea del confezionamento!^_^

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Seleny, grazie!