giovedì 14 febbraio 2013

Donne, spengiamo il forno e andiamo a ballare!!!!


             


    Non c'è bisogno che vi dia statistiche sulle donne uccise in questo ultimo anno; sono in ogni giornale, in ogni sito, su ogni tg. Questa iniziativa rivoluzionaria rappresenta un'occasione, e per noi donne potrebbe essere come il giorno di san Crispino http://www.eaf51.org/Citazioni_ITA.htm ("Enrico V" Shakespeare), di cui permarrà il ricordo perenne a chi parteciperà e forse il rimpianto di non esserci state a chi non parteciperà, senza neppure correre il rischio di morire (che invece alla vigilia della battaglia di Azincourt c'era, eccome).

Questi sono i passi:

Lasciate che chi non hbbba voglia di combattere se ne vada. Dategli dei soldi perché acceleri la sua partLasciate che chi non ha voglia di combattere se ne vada. Dategli dei soldi perché acceleri la sua partenza,dato che non intendiamo morire in compagnia di quell'uomo. Non vogliamo morire con nessuno ch'abbia paura di morir con noi.
Da noi in Inghilterra questo giorno è la festa di Santo Crispiniano
PoPossibilmente vestitevi di nero con un particolare in
 rosso.
E buon flash mob a tutte!!!!!; 

6 commenti:

mani di fata ha detto...

complimenti per il post!

Cecilia Testa ha detto...

Grazie! Peccato che è stato brevissimo, almeno a livorno, e invece io avevo ancora molta voglia di protestare ballando!

giusy loporcaro ha detto...

purtroppo nn ho partecipato a nessun flash mob collettivo....ma nel mio piccolo l'ho fatto in casa!
speriamo cambi qualcosa ........

Elisa Conti ha detto...

Ciao, ti ho trovata grazie a Google+, mi piace il tuo blog, ti seguo molto volentieri.

Cecilia Testa ha detto...

l'importante è pensarsi parte di un tutto, e tu lo hai fatto. L'importante è partecipare, comunque lo si faccia! Ciao Giusy, a presto

Cecilia Testa ha detto...

Grazie Elisa, benvenuta!