venerdì 21 giugno 2013

Fingers ganache e panna

Ancora per la serie: non si butta via nulla!

Fingers ganache e panna



Magari sarà già venuta anche a voi, quest'idea, che non è certo la scoperta del buco alla conca, come si dice da noi (anzi, da noi si dice: "buo alla onca"), ma a volte può far recedere da propositi ricicloni autolesionisti, del tipo: "mi è avanzato un chilo di ganache, ora faccio un dolce per trenta persone" anche se magari siete alla vigilia della consegna di un progetto, o avete da aiutare i ragazzi nel periodo delle verifiche, o dovete portare al mare il pupo che in casa altrimenti sclera....  Prima di mettersi a fare, bisognerebbe sempre fare un'analisi delle priorità. Io spesso non l'ho compiuta a dovere, ma ora che sono sufficientemente grande da essere saggia, ho deciso di risparmiare soprattutto sul fronte dello stress. Ciò non significa che accetti di gettare nella spazzatura tutti gli avanzi! Non sia mai! Ma se rinunciare a 150 grammi di panna significa avere un'ora in più per leggermi un bel libro o per guardare un film con i miei figli credo che si possa fare....
Oppure, per salvare capra e cavoli si possono valorizzare le preparazioni sprint.
Prendiamo dunque della ganache che vi sia avanzata dalla preparazione di un dolce, (se non l'avete, questa è la ricetta.... ovviamente adattatevi le dosi allo scopo scelto, altrimenti sarà tutto inutile e dovrete inventarvi di nuovo qualcosa per smaltire la ganache!)

Crema ganache
250 grammi di cioccolato (fondente, al latte o bianco)
200 grammi di panna da montare 
Procedimento
Fate fondere 180 grammi di cioccolato; fate bollire la panna qualora fosse fresca, scaldare se a lunga conservazione. Quando il cioccolato sarà fuso aggiungere la panna e amalgamare.


    Per raffreddare la ganache aggiungete il restante cioccolato tritato molto finemente. 











Amalgamatevi 100 grammi di crema spalmabile alla nocciola (noi non usiamo la nutella) che consentirà alla ganache di non solidificarsi troppo anche dopo il completo raffreddamento, e versatela nelle coppette monoporzione. Quando sarà perfettamente fredda aggiungetevi la panna montata. 
Per un riciclo globale io ci ho messo dei biscotti di pasta frolla nati per essere tipo "occhi di bue" che mi erano rimasti scompagnati , che voi potrete sostituire con altri biscotti (ideali le lingue di gatto) o con cialdine.


10 commenti:

brownasi ha detto...

beh elegantisima, semplice e ideale per il dessert veloce!

Viola ha detto...

ciao Simo, eh sì, più veloci di così...e si fa anche molto presto a farli sparire! ahahah!

Zonzo Lando ha detto...

Veloce a farsi, ma anche a sparire!!! ehehehhe Bacioni e buona settimana

Dream's House di Antonella ha detto...

Mamma mia che bontà ....!!!!
Ti seguo, ti seguo anch'io con tutte queste ricettine... come non seguirti!!! Complimenti e grazie per la visita.
Un abbraccio Antonella ^__^

debby♥ ha detto...

Grazie per il dolcetto virtuale che io virtualmente l'ho mangiato =P
Grazie sopratutto per esserti iscritta al mio blog, ricambio molto volentieri.
A presto! =)

simona gentile ha detto...

quante belle e buone cose ci sono nel tuo blog!!!tua nuova followers se ti va passa a trovarmi ciao simona http://simofimo.blogspot.it/

Cecilia Testa ha detto...

Eh sì, velocissimi! Ciao, grazie per essere passata!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Antonella, il tuo blog vale davvero la visita! Stai tranquilla che ne farò tante altre! Ciao, e grazie per essere passata!

Cecilia Testa ha detto...

Ciao debby, il tuo blog ci è davvero piaciuto molto, ripasseremo presto! Grazie per la visita e per il commento!
Cecilia e Viola

Cecilia Testa ha detto...

Ciao Simona, sono passata subito da te, e sono diventata tua follower, così conoscerò la zia Mena appena ce la presenterai! (Mi ricorda così tanto mia zia Anna che mi sono commossa a vederla!)Ciao, a presto
Cecilia